Dona Adesso

Salvatore Martinez scrive al Sinodo

Un pellegrinaggio a Pompei, il Rosario per la Famiglia e un convegno con quattro Patriarchi delle Chiese orientali per raccomandare a Maria le sofferenze e le difficoltà della famiglie nel mondo

“Un’occasione concreta per mostrare a Dio, prima che agli uomini, il volto bello delle nostre famiglie, a partire dalle più provate, per ricevere dall’Altissimo il miracolo di un nuovo amore, di  una nuova fedeltà, di un nuovo coraggio nella testimonianza del “Vangelo della Famiglia”.

“Un segno manifesto e di rilievo pubblico di comunione ecclesiale tra diverse istituzioni e aggregazioni che hanno a cuore la grande speranza del riscatto spirituale e sociale della famiglia”.

Così ha scritto al Sinodo del Vescovi riuniti a Roma, Salvatore Martinez Presidente della Fondazione Vaticana “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth”.

In una lettera che accompagna il Rosario della Famiglia. Una speciale selezione di 7 misteri, che viene utilizzata nei Pellegrinaggi della Famiglia, arricchita dalle meditazioni dei Papi, il Presidente del Rinnovamento nello Spirito ha spiegato che “il Pellegrinaggio delle famiglie per la Famiglia è un gesto già esperimentato in Italia, lungo un percorso cittadino di 4 km che porta al Santuario della Vergine del Rosario di Pompei, dove san Giovanni Paolo II, nel 2002, con la pubblicazione della Lettera apostolica Rosarium Virginis Mariae, proclamò per la Chiesa l’Anno del Rosario”.

Tratta di un pellegrinaggio promosso dal Rinnovamento nello Spirito Santo in collaborazione con la Prelatura Pontificia di Pompei, con il Pontificio Consiglio per la Famiglia, con l’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Famiglia della Conferenza Episcopale Italiana, con il Forum delle Associazioni Familiari in Italia.

Il “Rosario della Famiglia”, è una selezione di sette misteri del Rosario tra i venti canonici. Un corale e popolare gesto di preghiera, che può essere adattato alle diverse situazioni logistiche e culturali nelle quali le famiglie si trovano a vivere.

Una proposta immediata ed efficace, nella quale genitori e figli, nonni e nipoti, giovani e anziani si mettono in cammino, per testimoniare il valore della preghiera in famiglia, come via d’incontro tra le generazioni e mezzo privilegiato per la trasmissione della fede.

Il testo suggerisce “tempi e modi” del Pellegrinaggio, scandito dall’ascolto della parola di Dio, dal silenzio, dalla meditazione, dalle testimonianze, dal canto e dalle preghiere, sotto lo sguardo vigile e accogliente di Maria, Regina della Famiglia e Stella della Nuova Evangelizzazione.

In questo contesto la Fondazione Vaticana “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth” ha organizzato per sabato 11 ottobre presso la Pontificia Università Urbaniana alle ore 18,30 un incontro con Sua Beatitudine Card. Béchara Boutros RAÏ, O.M.M. Patriarca di Antiochia dei Maroniti, Capo del Sinodo della Chiesa Maronita, Sua Beatitudine Rev.ma Fouad TWAL Patriarca di Gerusalemme dei Latini, Presidente della Conferenza Episcopale dei Paesi Arabi, Sua Beatitudine Rev.ma Ignace Youssif III Younan, Patriarca di Antiochia dei Siri, Capo del Sinodo della Chiesa Sira Cattolica e Sua Beatitudine Rev.ma Louis Raphaël I Sako, Patriarca di Babilonia dei Caldei, Capo del Sinodo della Chiesa Caldea.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione