Dona Adesso

Padre José Alfredo Lopez Guillen

Sacerdoti uccisi in Messico. Vescovi: “Sia fatta giustizia e chiarezza”

L’appello della Conferenza Episcopale dopo i delitti nella diocesi di Morelia

L’assassinio di ben tre sacerdoti nell’arco di una settimana è un fatto che necessita una risposta forte, affinché tragedie del genere non si ripetano.

Lo afferma la Conferenza Episcopale Messicana in una nota firmata dal presidente, il cardinale card. José Francisco Robles Ortega, arcivescovo di Guadalajara, e dal segretario generale, mons. Alfonso Gerardo Miranda Guardiola, vescovo ausiliare di Monterrey.

I vescovi messicani ricordano innanzitutto l’appello di papa Francesco all’Angelus di domenica scorsa, in cui il Pontefice condannava l’omicidio dei primi due parroci, avvenuto nello stato di Veracruz la scorsa settimana. Esprimono poi solidarietà al cardinale Alberto Suárez Inda, arcivescovo di Morelia, diocesi dove è avvenuto il delitto, e a tutto il clero locale.

“Sono tre i sacerdoti assassinati in una settimana – si legge nella nota -. Fin dal primo momento i vescovi interessati sono entrati in contatto e stanno collaborando con le autorità competenti; tuttavia, chiediamo con rispetto ma con urgenza a chi ha il dovere di farlo che sia fatta chiarezza su quanto accaduto in entrambi i casi (Veracruz e Morelia) e che venga applicata la giustizia verso i responsabili di questi crimini gravissimi”.

Al tempo stesso, i presuli pretendono che “non si manchi di rispetto al nome di alcun sacerdote e di alcuna persona, soprattutto finché sono in corso le indagini”: il riferimento è alle voci diffuse da alcuni giornali, secondo le quali padre López, il terzo sacerdote ucciso, sarebbe stato visto in compagnia di un giovane in un hotel, quando, molto probabilmente, era stato già ucciso.

In conclusione i vescovi messicani si impegnano anche “assieme a tutto il popolo di Dio, a proseguire nell’impegno con tutte le forze perché mai più alcun cittadino venga coinvolto in tali atti violenti che accadono in molti luoghi del nostro Paese”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione