Dona Adesso

Riscoprire San Paolo e la carità per salvare le famiglie

All’apertura della 5° Congregazione del Sinodo, l’arcivescovo di Glasgow, monsignor Philip Tartaglia si è soffermato sui fallimenti matrimoniali e sulla compassione per il dolore umano come possibile antidoto

Lo stato attuale della famiglia nello scenario di una terra lacerata da un recente sofferto evento politico che ha lacerato un popolo. L’omelia di monsignor Philip Tartaglia, arcivescovo di Glasgow, in occasione dell’preghiera dell’Ora Terza all’apertura della 5° Congregazione Generale del Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia, ha avuto come punto di partenza il referendum popolare che ha confermato l’unione della Scozia al Regno Unito, con il 55% dei voti.

A seguito di un “coinvolgente, appassionato e fazioso dibattito prereferendario”, il voto ha “diviso città, paesi, vicinati, famiglie, amici, persino mariti e mogli”, ha raccontato l’arcivescovo di Glasgow.

In questo scenario confuso e, a tratti, drammatico, un’immagine ha colpito in modo particolare il presule: due famiglie vicine di casa avevano votato rispettivamente e no all’indipendenza scozzese. Nello spazio di confine tra le rispettive abitazioni, tuttavia, avevano appeso un cartello recante la scritta: “Noi amiamo i nostri vicini”.

“Un’immagine deliziosa e, al tempo stesso, potente – ha commentato monsignor Tartaglia – che spezzava la tensione di quella situazione con un tipico umorismo scozzese”.

Citando San Paolo (“La carità è paziente, benigna è la carità…1Cor 1,1-13), l’arcivescovo ha spiegato che “l’amore deve sempre realizzarsi nelle realtà, nelle contingenze, nelle talora caotiche circostanze della vita quotidiana, nella famiglia, nell’amicizia, nel lavoro e in politica”. E negli “alti e bassi” della vita quotidiana, ha aggiunto, può esserci “molto da scusare, molto bisogno di credere ed anche molto da sopportare”.

A tal proposito, Tartaglia ha accennato ai corsi di preparazione al matrimonio, in cui i giovani fidanzati si sentono coinvolti nel senso di eternità che il passo paolino ispira e del quale la famiglia può diventare un importante ambito di realizzazione.

Quando ci sono l’amore e la fedeltà reciproci, “abbiamo il privilegio di contemplare la bellezza, la semplicità e la forza dell’amore coniugale e dell’amore familiare, un amore che, attraverso la grazia di Cristo, sopporta davvero tutto”, ha sottolineato l’arcivescovo.

Purtroppo la realtà concreta è fatta di “spaccature” nelle famiglie, in cui “l’amore è la prima vittima” e può “trasformarsi in odio molto rapidamente”. Il tutto in una “terribile logica di divisione” che danneggia in modo particolare la “pace del cuore dei bambini”.

In questi scenari così tristi, ha proseguito monsignor Tartaglia, la Chiesa è tenuta ad attualizzare le parole di San Paolo sulla carità che “scusa e perdona compassionevolmente” ma che anche “cura, rinnova e risolleva”.

Il perdono, infatti, non equivale all’essere “accomodanti” o “indifferenti” ma, piuttosto, produce una “riconciliazione genuina e talora conquistata a fatica, che genera una nuova fiducia, una nuova speranza, una nuova resistenza e una nuova fedeltà, una nuova pagina nella storia d’amore tra marito, moglie e figli”.

Le parole di San Paolo, quindi, da un lato ci insegnano la “compassione per il dolore e la lacerazione dei cuori umani, causata dal tradimento, dalla separazione e dal divorzio”, dall’altro ci incoraggiano a “sostenere il sacro scopo di Dio nel matrimonio e nella famiglia ma anche a difendere coloro i quali per cui tale fine è diventato quasi impossibile da raggiungere”.

La Chiesa ha quindi una responsabilità incommensurabile, in quanto “nei momenti di difficoltà e di sfortuna”, la gente si rivolge a lei e noi cattolici, ha detto in conclusione Tartaglia, “non dobbiamo fallire” in questo intento.

About Luca Marcolivio

Roma, Italia Laurea in Scienze Politiche. Diploma di Specializzazione in Giornalismo. La Provincia Pavese. Radiocor - Il Sole 24 Ore. Il Giornale di Ostia. Ostia Oggi. Ostia Città (direttore). Eur Oggi. Messa e Meditazione. Sacerdos. Destra Italiana. Corrispondenza Romana. Radici Cristiane. Agenzia Sanitaria Italiana. L'Ottimista (direttore). Santini da Collezione (Hachette). I Santini della Madonna di Lourdes (McKay). Contro Garibaldi. Quello che a scuola non vi hanno raccontato (Vallecchi).

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione