Dona Adesso

Wikimedia Commons

Rinnovamento nello Spirito. Weekend di misericordia a Lampedusa 

Salvatore Martinez: “La porta di Lampedusa sia sempre passaggio di salvezza”

 Il Rinnovamento nello Spirito Santo di Sicilia, segnatamente attraverso la comunità del RnS di Ravanusa (AG), torna a Lampedusa per un weekend di misericordia, per ribadire legami di fraternità e di accoglienza in un angolo di terra che continua a essere scenario di poche gioie e molti dolori. Ammirevole è il lavoro missionario che da sempre svolge il Gruppo del RnS di Lampedusa, che rappresenta la realtà associativa più numerosa nell’Isola.

Due giorni di preghiera che saranno vissuti con segni qualificanti: sabato 4 giugno, in barca a mare, è previsto un Roveto ardente con il lancio di una corona di fiori là dove è avvenuta qualche anno fa la strage di circa 400 migranti; domenica 5 giugno, il ritiro presso la Casa della Fraternità con la presenza a pranzo di migranti.

«La porta della misericordia è per noi la porta di Lampedusa: porta di rinnovamento per tanti disperati – ha dichiarato Piero Carmina, responsabile di questa particolare missione –. Per l’occasione porteremo in omaggio alla comunità di Lampedusa un foulard celeste con la scritta “Io sono Misericordia”, come richiesto da Salvatore Martinez in occasione della recente Convocazione nazionale del RnS a Rimini».

Il presidente del RnS, tra i primi ad accorrere a Lampedusa all’inizio dell’emergenza sbarchi, ha inviato il suo saluto di vicinanza spirituale: «La misericordia impone prossimità, amicizia, unità. Quella che lo Spirito Santo, in modi sempre diversi, spesso esigenti, ci fa esperimentare ogni giorno. Guardiamo con gratitudine alla Vostra fede: bella, schietta, evangelica, che promuove l’uomo, che onora il Vangelo, che rende presente Gesù. Grazie ancora per quello che fate e che siete, per la Chiesa, per e nel Rinnovamento nello Spirito. Continuate a essere segno eloquente di quella “cultura della Pentecoste” affidataci da San Giovanni Paolo II e oggi ribadita da Papa Francesco, senza la quale non sarà possibile la “civiltà dell’amore”. Preghiamo per Voi e Vi portiamo sempre nel cuore. La porta di Lampedusa sia sempre “passaggio di salvezza”, ad imitazione di Gesù, che è la vera e sola Porta divina che conduce al Padre ricco di misericordia».

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione