Dona Adesso

“Raccontare il territorio”. Seminario Fisc in Sicilia

Dal 17 al 19 settembre si è svolto in provincia di Messina il XXIV seminario di aggiornamento “Mons. Alfio Inserra” per gli operatori della Federazione Italiana Settimanali Cattolici

La provincia di Messina con la redazione del settimanale diocesano “La Scintilla” è stata promotrice del XXIV seminario di aggiornamento professionale dei giornalisti dei settimanali cattolici aderenti alla FISC (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) che raccoglie 190 testate giornalistiche diocesane ed un’agenzia stampa.

E’ stato un evento significativo per la Sicilia ed una positiva occasione per far conoscere ai giornalisti ospiti le bellezze paesaggistiche, artistiche e culturali della nostra terra.

Il seminario, intitolato alla memoria di Mons. Alfio Inserra, già direttore del settimanale “Il Cammino” della diocesi di Siracusa, ha adottato la formula organizzativa itinerante e avendo come centro di riferimento la località marina di Furci Siculo, sul litorale jonico, ha fatto tappa per le diverse sessioni di lavoro a Taormina, Forza d’Agrò, Savoca, Messina e Scaletta Zanclea, dove sono state ricordate le 37 vittime dell’alluvione dell’ottobre del 2009.

Il tema del seminario “Raccontare il territorio” è stato sviluppato seguendo per ogni sessione delle specifiche tematiche al fine di fornire ai giornalisti positive occasioni di riflessioni sul modo di “raccontare gli eventi” e come poter dare voce alla gente.

Mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, e presidente della Commissione Comunicazioni Sociali della Cei, ha fornito le indicazioni per meglio “abitare gli ambienti dei media” attivando un dialogo tra centro e periferia ed ha proiettato l’attenzione al prossimo convegno nazionale di Firenze, sul tema “In Cristo un nuovo umanesimo”, evento che aggrega e rilancia l’azione pastorale della Chiesa in Italia.

Il presidente della FISC Francesco Zanotti ha puntualizzato il ruolo dei settimanali cattolici che raccontano storie vissute, descrivendo volti, sguardi, nomi e persone di uno specifico territorio, letto e interpretato nell’ottica del miglior bene, del progresso sociale, della crescita valoriale di un “umanesimo di solidarietà”.

Le 190 testate di settimanali cattolici come “candele accese”, danno luce e illuminano il “pianeta uomo”, costituiscono un presidio di libertà e d’informazione sul territorio, “raccontato” con passione e puntuale fedeltà la verità dei fatti.

Costante nel corso del seminario è stato il riferimento alle qualità professionali e deontologiche del giornalista che cerca, verifica e descrive con obiettività e coerenza le notizie, dando voce anche alle cose buone e semplici che normalmente non fanno rumore.

Positivo e illuminante è stato il confronto con i giornali quotidiani locali “La Sicilia” di Catania e la “Gazzetta del Sud” di Messina e gli interenti dei capi redattori Giuseppe Di Fazio e Lino Morgante hanno evidenziato le problematiche della carta stampata nel contesto della crisi economica che momento storico italiano e le prospettive del Web e delle notizie on line.

Anche il dialogo con il direttore de TGR Rai, Vincenzo Morgante, con il fotoreporter Antonio Parrinello e il sociologo Francesco Pira  hanno contribuito ad allargare l’orizzonte di osservazione sulle problematiche sociali del momento ed in particolare sul tema dell’emigrazione, che è stato ampiamente illustrato da Mons. Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes di Roma.

Il rapporto Chiesa e territorio, introdotto dall’arcivescovo di Messina, Mons. Calogero La Piana, nella suggestiva cornice del Forte San Salvatore, basamento della Madonnina del porto, sede della Marina militare, è stato illustrato da don Paolo Buttiglieri.

Cristo, primo migrante della storia, ha portato la buona notizia ed il suo stile d’intervento connota il giornalismo di prossimità, attento ai bisogni dell’uomo negli aspetti bio-etici, che coinvolgono la vita e le scelte etiche e sociali, nel rispetto della Verità, come ha ricordato Don Giuseppe Longo, direttore di “Prospettive”.

La collaborazione  dei settimanali cattolici ed il loro servizio nel territorio, anche alla luce dell’enciclica “Laudato Si’” è stata illustrata dal consigliere nazionale Fisc , Mario Barabrisi, del caporedattore SIR, Vincenzo Corrado e da Don Giorgio Zucchelli, già presidente nazionale Fisc.

Anima e promotore del seminario, il parroco di Furci Siculo, Mons. Giò Tavilla, direttore de “La Scintilla” insieme ai suoi collaboratori ha reso sereno, accogliente, intenso e proficuo il seminario di aggiornamento ed i piccoli semi, messi a dimora, germoglieranno nei territori d’Italia, all’ombra dei settimanali diocesani. La Fisc si prepara a celebrare il prossimo anno il settantesimo di fondazione ed il 9 aprile 2015 è prevista l’udienza con Papa Francesco nelle celebrazioni del Giubileo.

About Giuseppe Adernò

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione