Dona Adesso

Progettata una “Cappella della Memoria” in Polonia. E Francesco ci mette la firma

L’opera verrà realizzata nella chiesa di Maria Stella della Nuova Evangelizzazione e del Beato Giovanni Paolo II di Toruń

Una Cappella della Memoria sarà costruita in Polonia, presso la Chiesa di Maria Stella della Nuova Evangelizzazione e del beato Giovanni Paolo II, ad opera di padre Tadeusz Rydzyk, direttore di Radio Maryja a Toruń, e dalla intera famiglia dell’emittente. Nelle mura della Capella, saranno posti i nomi di tutti i Polacchi che durante la Seconda Guerra Mondiale hanno salvato la vita a migliaia di ebrei.

Papa Francesco si è dichiarato entusiasta per il progetto che gli è stato mostrato ieri, dopo la Messa mattuttina a Santa Marta, dal prof. don Paweł Rytel-Andrianik, con il consenso di padre Rydzyk. Il sacerdote, durante la breve conversazione, ha anche raccontato al Pontefice che, tra le persone che hanno salvato gli ebrei in Polonia, circa 1000 erano preti e suore. “Quando il Santo Padre ha visto il disegno della Cappella, come segno di gentilezza e di sostegno del lavoro ha apposto sul progetto la sua firma Francisus“, ha riferito a ZENIT don Rytel–Andrianik.

Sulla parete di granito nero della costruzione saranno incisi i nomi di coloro che hanno rischiato o perso la loro vita per salvare quella della popolazione ebraica polacca, vittima dell’Olocausto. All’ingresso, sarà affissa anche la frase: “Non c’è amore più grande che dare la vita per i propri amici”. Finora sono stati già registrati i nomi di circa 20.000 eroici polacchi.

About Mariusz Frukacz

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione