Dona Adesso
The Porziuncola

WIKIMEDIA COMMONS

Per i Francescani un Giubileo… nel Giubileo

L’Anno Santo della Misericordia coincide con l’ottavo centenario del “Perdono di Assisi”. Domenica l’apertura della Porta Santa alla Porziuncola

Domenica prossima, 20 dicembre 2015, si terrà l’apertura della Porta della Misericordia alla Porziuncola di Assisi. La celebrazione, presieduta nella Basilica Papale dal Vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, mons. Domenico Sorrentino, avrà inizio alle ore 16.30 e si concluderà con la Santa Messa della IV domenica d’Avvento che introduce all’imminente Natale del Signore Gesù, Volto della Misericordia del Padre.

Data la centralità e l’importanza del Santuario – francescano e mariano – internazionale della Porziuncola, Casa Madre per tutti i frati che da 800 anni si consacrano al Signore sulle orme di Francesco d’Assisi, cuore della nostra Provincia e dell’Ordine dei Frati Minori, luogo di grazia legato in modo specialissimo al Perdono e alla Misericordia, si darà modo di seguire l’evento, a quanti si ritrovano lontani geograficamente ma sempre vicini con il cuore, attraverso la WebTV della Porziuncola o anche tramite l’App gratuita Frati Assisi (per ora disponibile solo per Android, ma fra pochi giorni anche per dispositivi Apple e Windows).

Ci si aspetta comunque, in Basilica, una importante e gioiosa partecipazione di popolo, autorità, frati e suore legati al Santuario da secoli testimone del volto misericordioso del Padre in un avvenimento che segna molto concretamente il carattere di “liberazione” dell’opera divina a beneficio dei suoi figli. Come è noto, la Porziuncola già gode del beneficio giornaliero dell’Indulgenza plenaria: questo evento permette di celebrare un “Giubileo nel Giubileo”: il Giubileo del Perdono, nell’ottavo centenario (1216-2016) del “Perdono di Assisi”, nel Giubileo della Misericordia.

Sempre domenica 20 dicembre, avverrà l’apertura della Porta Santa della Basilica Inferiore di San Francesco. La cerimonia avrà inizio alle 10.30 e sarà guidata da monsignor Sorrentino e dal Custode del Sacro Convento, padre Mauro Gambetti.

“L’apertura della Porta Santa – ha dichiarato il direttore della Sala stampa del Sacro convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – ci avvicina alle ferite che l’uomo ha subito nella storia. Piaghe da sanare. Un messaggio universale di misericordia, amore e pace che Assisi propone grazie a san Francesco. Come comunità francescana abbiamo dedicato sul nostro sito uno ‘Speciale Giubileo’ (www.sanfrancescopatronoditalia.it/giubileo) con servizi e approfondimenti grazie alle più autorevoli firme del francescanesimo. Un portale web che darà continuamente informazioni aggiornate proponendo un itinerario specifico per vivere il Giubileo della misericordia nella basilica di san Francesco”.        

Da scoprire, inoltre, le sette tappe francescane suggerite dai frati per vivere a pieno l’itinerario giubilare nella Basilica di Assisi. Si parte dalla Porta santa, per continuare verso la tomba di san Francesco, passando per la cappella delle confessioni, l’altare, la Basilica superiore, le opere della misericordia per concludere con l’ultima tappa “inviati per il mondo” dove, come suggerito da Papa Francesco, tutti sono chiamati a far conoscere la bellezza della vita.

Infine, martedì 22 dicembre 2015 avrà luogo, alla presenza del Cardinale Arcivescovo di Perugia, Gualtiero Bassetti, la celebrazione di apertura della Porta Santa della Chiesa dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, dove una comunità di frati francescani presta servizio di assistenza spirituale. “Ci sembra, questo, un segno importante e uno straordinario riconoscimento della grazia di quel luogo di sofferenza e di consolazione, e anche del generoso servizio pastorale dei nostri frati della Cappellania del Policlinico”, si legge in una nota dei Frati Minori di Assisi.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione