Dona Adesso

@ Servizio Fotografico - L'Osservatore Romano

Per Abu Mazen la visita del Papa in Egitto è un “passo coraggioso”

In una lettera, il presidente palestinese plaude all’impegno contro il terrorismo del Pontefice e condivide le sue parole “l’amore è più forte del male”

“Un passo coraggioso” e un “messaggio di speranza”. Così il presidente palestinese Abu Mazen definisce la visita che Papa Francesco affronterà il 28 e 29 aprile in Egitto dopo gli attentati terroristici che hanno colpito il Paese nord-africano la Domenica delle Palme.

In una lettera inviata al Pontefice, recapitata alla Santa Sede dall’Ambasciata palestinese, Abu Mazen esordisce: “Nel nome dello Stato di Palestina e in rappresentanza del popolo palestinese, mi è gradito estendere a Sua Santità i nostri saluti più sinceri e i migliori auguri”.

Il presidente palestinese esprime il proprio apprezzamento per la decisione del Papa di andare avanti con la visita in Egitto, “anche dopo i brutali attentati terroristici contro due chiese a Tanta e Alessandria che hanno ucciso decine di fedeli la Domenica delle Palme”. “Crediamo – prosegue la missiva – che sia un passo coraggioso che riflette il Suo impegno per la realizzazione della giustizia e della pace e incoraggia le voci moderate in tutto il mondo e specialmente nella nostra regione”.

“Noi speriamo – aggiunge Abu Mazen – che Lei potrà portare un messaggio di speranza al popolo egiziano e a tutti i popoli arabi e africani: un messaggio di unità, uguaglianza e coesistenza. Crediamo fermamente nelle Sue parole semplici e potenti che ‘l’amore è più forte del male’”.

Nel fare gli auguri al Papa per la Settimana Santa, Abu Mazen ribadisce la convinzione che “la Sua visita in Egitto darà all’Egitto, e al resto della regione, un forte messaggio di speranza e di amore”.

“È nostro desiderio che Sua Santità continui a pregare per noi, come Lei ha fatto in Palestina nel corso del Suo pellegrinaggio in Terra Santa nel 2014”, aggiunge. Infine Abu Mazen dichiara al Papa che “è sempre profonda nelle nostre menti e nei nostri cuori la speranza che Gerusalemme continui ad essere città di pace, amore e giustizia”.

Il 14 gennaio scorso è avvenuto un incontro tra Abu Mazen e Papa Francesco, in occasione dell’inaugurazione dell’Ambasciata palestinese presso la Santa Sede.

[a cura di Federico Cenci]

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione