Dona Adesso

Pixabay - CC0

Passo storico per la Chiesa in Laos: ordinati tre nuovi sacerdoti

I tre nuovi preti appartengono al vicariato apostolico di Luang Prabang. Nel Paese i cristiani sono l’1% della popolazione, 45mila i cattolici

Un momento di grazia per la Chiesa in Laos che ha celebrato recentemente l’ordinazione di tre nuovi sacerdoti laotani. Si tratta – informa l’agenzia Fides – di don Paolo Lattana Sunthon, don Agostino Saegna Sii Bunti, don Michele Kanthak Vilae Luong Di, tutti appartenenti al vicariato apostolico di Luang Prabang, ordinati in una solenne celebrazione tenutasi il 16 settembre scorso a Savannakhet, dove ha sede il Seminario maggiore interdiocesano che cura la formazione dei seminaristi laotiani.

“Prima di tutto ringraziamo il Signore per il suo dono immenso”, ha detto mons. Tito Banchong Thopanhong, amministratore apostolico di Luang Prabang, “siamo molto felici per tre nuovi sacerdoti che potranno lavorare a tempo pieno nella piccola Chiesa cattolica del Laos. Tutti e tre si dedicheranno, in particolare, al lavoro pastorale nel vicariato di Luang Prabang: per me saranno un valido aiuto”.

Alla Messa di ordinazione, presieduta da mons. Prida Inthirath, vicario apostolico di Savannakhet, del vicariato ospitante, erano presenti vescovi, sacerdoti, religiosi e fedeli dei Paesi della regione. Tra questi, gli altri due vescovi laotiani giunti dai vicariati apostolici di Vientiane e Paksè, oltre all’amministratore apostolico di Luang Prabang, e altri due vescovi (uno dalla Thailandia e uno dalla Francia), 54 preti provenienti da Laos, Vietnam, Thailandia, numerose religiose e oltre mille fedeli cattolici, giunti da tutto il Paese.

“È stato un momento di intensa preghiera e di grande speranza per noi”, ha spiegato a Fides mons. Banchong. “Un momento storico, in cui abbiamo ricevuto un’effusione speciale della grazia di Dio. Tutto si è svolto nel migliore dei modi, in un clima di grande serenità. Erano presenti anche le autorità civili dal municipio di Savannakhet. Tutti abbiamo gioito nel profondo e festeggiato per questo evento”.

Nel 2005 a Vientiane, 30 anni dopo l’ultima ordinazione del 1975, era stato ordinato prete Sophone Vilavongsy, laotiano e missionario degli Oblati di Maria Immacolata. Nel dicembre 2006 divennereo preti Pierre Wilaiphorn Phonasa e Luca Sukpaphorn Duangchansai. Nel 2009 a Savannakhet è stata la volta di padre Matthieu Somdet Kaluan. Nel 2011 un altro nuovo sacerdote è stato don Pierre Buntha Silaphet.

Su circa 6 milioni di abitanti, in maggioranza buddisti, i cristiani in Laos sono circa l’1% tra i quali circa 45mila cattolici. Oltre ai tre vicari apostolici, i preti diocesani presenti nel Paese, con i tre nuovi ordinati, salgono ora a 20, mentre 11 sono i sacerdoti religiosi. La Chiesa in Laos ora si prepara alla celebrazione di beatificazione di 17 martiri laotiani, in programma a Vientiane l’11 dicembre.

Nel 2015 la Santa Sede ha infatti riconosciuto il martirio di padre Mario Borzaga, giovane missionario degli Oblati di Maria Immacolata, e del catechista laotiano Paul. Successivamente ha avuto buon esito anche una seconda causa di beatificazione che riguarda altri 15 martiri, tra missionari e laici laotiani.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione