Dona Adesso

Pasci le mie pecore - Omelie e discorsi di Benedetto XVI per il 65° anniversario di ordinazione sacerdotale

“Pasci le mie pecore”: un libro di Niedziela con omelie e discorsi di Benedetto XVI

In occasione del 65° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Ratzinger, un volume a cura di Włodzimierz Rędzioch rende omaggio al suo pontificato

Pasci le mie pecore. Omelie e discorsi di Benedetto XVI per il 65 ° anniversario di ordinazione sacerdotale. Questo il titolo di un libro pubblicato nella Biblioteca del noto settimanale polacco Niedziela, in occasione della ricorrenza già celebrata in Vaticano lo scorso martedì 28 giugno dal Papa emerito con il successore Francesco.

La selezione dei testi più importanti del pontificato di Ratzinger è stata curata dal corrispondente Włodzimierz Rędzioch. Il volume è stato stampato in collaborazione con la Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger – Benedetto XVI, il Centrum Studiów Ratzingera e la Fundacja Niedziela, Instytut Mediów.

“L’anniversario della ordinazione sacerdotale è l’occasione per riflettere sul pontificato di Benedetto XVI. Il libro ‘Pasci le mie pecore’ è una sorta di ABC dell’insegnamento di Ratzinger” sottolinea Lidia Dudkiewicz, capo redattore di Niedziela.

L’introduzione al libro è affidata al cardinale Gerhard Ludwig Müller, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il quale ha ricordato che “Benedetto XVI è uno dei più grandi teologi della storia del papato”. Il porporato ha anche osservato che “in un’epoca di dubbi crescenti, l’incertezza su come trasmettere la fede in un’Europa che ha perso la sua identità cristiana, rimane senza punti di riferimento e di scopo, senza radici e futuro, in una situazione di crisi generale di tutta l’umanità”. È “ciò che Benedetto XVI ha scritto in molti testi di fondamentale importanza, in modo che le persone possano ancora una volta guardare a Gesù”.

“Dopo il pontificato di Benedetto XVI resterà l’eredità del suo ricco magistero, che dovrebbe essere ricordato e studiato”, prosegue Müller, “pertanto è lodevole iniziativa del settimanale cattolico Niedziela di raccogliere i discorsi e omelie più significative in occasione del 65° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Joseph Ratzinger”.

“Le prove della visione profetica su fenomeni della dottrina e della verità si trovano negli importantissimi discorsi accademici di Benedetto XVI stampati nel nostro libro”, sottolinea Lidia Dudkiewicz. “Ricordiamo la conferenza del 12 settembre 2006 presso l’Università di Ratisbona, manipolata dai media, presa come pretesto per attacchi alla persona del Papa, che cercava invece un confronto serio tra cristiani e musulmani. Oppure il suo discorso che doveva essere pronunciato il 17 gennaio 2008 alla Università degli Studi di Roma La Sapienza, dove al Santo Padre è stato impedito di parlare”.

Secondo mons. Waclaw Depo, metropolita di Częstochowa “il criterio di sforzo intellettuale di ogni teologo – tra cui un sacerdote, vescovo e successore di San Pietro – non è tanto una lotta di ragionamento ma la verità di Dio, che dobbiamo riconoscere, per poi trasmettere e dare la sua testimonianza personale”.

L’ultima pubblicazione della biblioteca di Niedziela è quindi “un regalo per Benedetto XVI”, in occasione dell’anniversario della sua ordinazione sacerdotale. Come spiega la Dudkiewicz: “Ora, Benedetto XVI non è visibile, serve la Chiesa in ginocchio, pregando per il pontificato del suo successore Francesco. Accompagna la Chiesa, ma in modo molto discreto. Dimora in preghiera segreta, fornisce un chiaro segnale che la vita sulla terra nelle mani di Dio è il vestibolo di eternità a cui stiamo andando “.

*

Per maggiori informazioni vedi http://www.niedziela.pl/artykul/23065/Ksiazka-%E2%80%9ENiedzieli%E2%80%9D-na-65-rocznice

About Mariusz Frukacz

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione