Dona Adesso

Parte oggi ufficialmente la Causa di beatificazione di don Oreste Benzi

Il vescovo di Rimini invita ora i fedeli di ogni diocesi in cui don Oreste è vissuto, a fornirgli notizie utili, sia pro che contro la causa, e a fargli pervenire i suoi scritti

Ormai è ufficiale: don Oreste Benzi sarà presto Beato. E’ partita oggi la Causa di beatificazione e canonizzazione di quello che Benedetto XVI definì “infaticabile apostolo della carità”. Ad annunciarlo il vescovo di Rimini mons. Francesco Lambiasi, stamane, ai sacerdoti della diocesi riuniti in presbiterio presso il seminario intitolato proprio a don Benzi. Il presule ha confermato di aver firmato il Decreto per l’introduzione del processo diocesano sulla vita, virtù e fama di santità del fondatore della Comunità Papa Giovanni XXIII.

Come ha spiegato la postulatrice della Causa, Elisabetta Casadei, alla Radio Vaticana: “Il vescovo Lambiasi è arrivato a questo passo importante dopo aver ricevuto il nulla osta dalla Santa Sede e sentito il parere positivo dei confratelli nell’episcopato della regione Emilia Romagna”.

Nel decretare l’avvio della Causa, aggiunge la postulatrice, il presule “invita ogni fedele della nostra diocesi e, possibilmente, di tutte quelle in cui don Oreste è vissuto, a fornirgli notizie utili, sia pro che contro la causa, e a fargli pervenire anche gli scritti di don Benzi che, eventualmente, possono essere in possesso dei fedeli”.

Il processo canonico per la Causa procederà ora in due fasi: il vaglio degli scritti pubblicati di don Oreste e poi l’ascolto dei testimoni. Per la prima fase, il vescovo nominerà alcuni periti teologi a cui consegnerà i libri e gli articoli raccolti durante il processo, perché siano esaminati e si verifichi che contengono qualcosa contro la fede e la morale cattolica.

In concomitanza, il vescovo nominerà anche una Commissione di storici, a cui spetterà ricercare gli scritti non pubblicati di don Benzi e ogni altro documento che riguarda la causa, come per esempio quelli civili ed ecclesiastici. 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione