Dona Adesso
Sanctuary of Jasna Gora in Czestochowa

Santuario di Jasna Gora a Czestochowa (Zenit - LM)

Parolin in Polonia: “Riportare il Vangelo in un’Europa sempre più secolarizzata”

Il Segretario di Stato è giunto stamane a Poznań come legato pontificio per il 1050° anniversario del Battesimo della Polonia

“L’impegno evangelizzatore è più che mai necessario in una società europea sempre più secolarizzata”. Sono le parole pronunciate dal cardinale Pietro Parolin, al termine della messa celebrata nella cattedrale Gniezno in occasione del 1050° anniversario del Battesimo della Polonia, avvenuto il 14 aprile 966 grazie al principe Mieszko. Una celebrazione, questa, ha detto il cardinale, che deve spronare “a guardare il futuro con speranza e rinnovata fede”.

La Messa, celebrata insieme all’arcivescovo Wojciech Polak – riferisce L’Osservatore Romano – è il primo appuntamento della visita del segretario di Stato nel paese, dove vi è giunto in mattinata all’aeroporto di Poznań come legato pontificio nell’anniversario del Battesimo. Evento che — ha ricordato — “contribuì a consolidare l’identità e l’indipendenza dell’allora Ducato dei Poloni e segnò l’inizio del lento processo di cristianizzazione della popolazione”. Da allora, ha aggiunto il porporato, “la fede cristiana ha fecondato questa terra”.

Nel suo saluto, il Segretario di Stato ha anche sottolineato lo stretto legame che unisce oggi la Polonia con il Giubileo della misericordia, il cui messaggio “è intimamente associato a una figlia della vostra Nazione, santa Faustina Kowalska e al grande Pontefice Giovanni Paolo II, che ci hanno illustrato la sua importanza attraverso la loro vita e i loro scritti”. La visita di Parolin durerà tre giorni. Oggi ha fatto visita all’Istituto di cultura europea per la proiezione di un film dedicato al battesimo della Polonia.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione