Dona Adesso

Foto Aiuto alla Chiesa che Soffre

Papa in Georgia e Azerbaijan: pubblicato il programma ufficiale

Francesco si recherà nelle due regioni caucasiche dal 30 settembre al 2 ottobre

È stato pubblicato oggi il programma ufficiale del viaggio apostolico di Papa Francesco in Georgia e Azerbaigian che si terrà dal 30 settembre al 2 ottobre 2016.  Il Santo Padre partirà alle 9 di venerdì 30 dall’Aeroporto di Roma/Fiumicino per Tbilisi, dove l’atterraggio è previsto per le 15. Nell’aeroporto internazionale si terrà la cerimonia di benvenuto, a cui seguirà la visita di cortesia al presidente della Repubblica nel Palazzo Presidenziale e, subito dopo nel cortile, l’incontro con le autorità, la società civile e il corpo diplomatico.

Segue l’incontro con Sua Santità e Beatitudine Ilia II, Catholicos e Patriarca di tutta la Georgia nel Palazzo del Patriarcato e poi quello con la comunità assiro-calda nella chiesa cattolica caldea di S. Simone il tintore.

La giornata di sabato 1 ottobre si aprirà invece con la Santa Messa nello stadio M. Meskhi, dopo la quale Francesco incontrerà sacerdoti e religiosi nella chiesa dell’Assunta; mentre, nel Centro di assistenza dei Camilliani, è previsto l’appuntamento con gli assistiti e con gli operatori delle Opere di carità della Chiesa. A fine giornata, il Papa si recherà in visita nella Cattedrale patriarcale Svietyskhoveli di Mskheta.

Domenica 2 ottobre, il Pontefice si congederà dalla Georgia con una cerimonia nell’Aeroporto Internazionale di Tbilisi alle 8.10. Quindi la partenza in aereo per Baku, in Azerbaijan, con atterraggio alle 9.30 nell’aeroporto Internazionale “Heydar Aliyev”.

Primo appuntamento è la Santa Messa nella chiesa dell’Immacolata nel Centro salesiano a Baku, dopodiché Bergoglio trascorrerà il pranzo con la Comunità salesiana e il Seguito. Nel pomeriggio è in programma la cerimonia protocollare di benvenuto nel Piazzale del Palazzo Presidenziale di Genclik; quindi la visita di cortesia al presidente della Repubblica e l’incontro con le autorità nel Centro “Heydar Aliyev”.

L’ultima parte della visita del Pontefice in Azerbaijan sarà all’insegna dell’ecumenismo con l’incontro privato con lo Sceicco dei musulmani del Caucaso nella Moschea “Heydar Aliyev” e, poco dopo, con il vescovo ortodosso di Baku e con il presidente della Comunità ebraica. Al termine di questi incontri il Santo Padre si trasferirà in aeroporto per la cerimonia di congedo e il volo per Roma, alle 19.15. L’arrivo è a Ciampino è previsto per le 22. 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione