Dona Adesso

Papa Francesco sarà invitato al Parlamento Europeo

Lo hanno dichiarato gli eurodeputati Enzo Rivellini e Potito Salatto

È quanto hanno dichiarato gli eurodeputati Enzo Rivellini e Potito Salatto, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta ieri a Roma.

Secondo quanto detto dai due eurodeputati, questo importante risultato è frutto di una campagna condotta al fine di promuovere la candidatura di Papa Francesco per il Premio Sakharov.

Come riportato anche da ZENIT il 20 agosto scorso (http://www.zenit.org/it/articles/papa-francesco-candidato-al-premio-sakharov) Rivellini e Salatto avevano iniziato la raccolta firme per assegnare il Premio Sakharov a Papa Francesco.

Il Premio Sakharov per la libertà di pensiero è stato istituito dal Parlamento europeo nel 1988 allo scopo di premiare personalità od organizzazioni che abbiano dedicato la loro vita alla difesa dei diritti umani e delle libertà individuali

Seppur contrastata da una diffusa cultura e ideologia contraria alla Chiesa cattolica ed al Pontificato romano, 50 eurodeputati hanno firmato la petizione necessaria per candidare papa Francesco al premio Sakharov. La quota minima era di 40 firme.

L’onorevole Rivellini ha precisato che i sottoscrittori sono appartenenti alle diverse forze politiche dei diversi paesi. Hanno firmato eurodeputati italiani, olandesi, tedeschi, portoghesi, spagnoli, polacchi, e inglesi.

I due eurodeputati hanno informato il Nunzio Apostolico a Bruxelles ed altri esponenti della Chiesa Cattolica.

L’onorevole Salatto ha spiegato che, seppur meritoria, era difficile che papa Francesco accettasse una tale candidatura, così, approfittando del clima che si era creato, si è passati ad una trattativa per poter invitare il Papa ad una delle assemblee plenarie del Parlamento Europeo.

Così, la candidatura non è stata presentata, in cambio di un invito di papa Francesco a Bruxelles o Strasburgo.

Rivellini e Salatto, hanno raccontato che nessuno si aspettava una tale sensibilità nei confronti di papa Francesco, ed hanno aggiunto che la lettera firmata dagli europarlamentari Pd ed inviata a Martin Schulz per invitare il Vescovo di Roma è anche frutto della campagna di sensibilizzazione da loro organizzata per candidarlo al premio Sakharov.

Non si conoscono tutte le candidature al premio Sakharov, anche se Salatto ha fatto trapelare che il PPE sosterrà quella della sedicenne Malala Yousafzai, attivista dei diritti umani sopravvissuta ad un attentato terrorista.

Nella lettera che gli europarlamentari dal Pd hanno inviato a Martin Schultz, si sottolinea che in questi giorni “in cui le parole Guerra e Pace si rincorrono e tornano di drammatica attualità”, l’invito del Santo Padre “sarebbe un gesto che avrebbe un grande significato e sarebbe un riconoscimento a chi sta portando avanti, con autorevolezza e coraggio, il dialogo interreligioso e interculturale per promuovere il futuro della convivenza umana”.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione