Dona Adesso

Papa Francesco: “Il modo migliore di vincere una guerra è non farla”

In una conversazione con una radio argentina, il Papa ha poi esortato a pregare per la beatificazione della laica “Mama Antula”

È durata poco meno di 60 minuti la conversazione telefonica di Papa Francesco, oggi, con la radio argentina della parrocchia di “Nuestra Señora del Carmen”, di Campo Gallo y Huachca, Santiago del Estero (Argentina). Il colloquio – il secondo con l’emittente, per due anni consecutivi – si è svolto tra le 16 e le 16.55 circa (ora di Roma).

Lo riferisce il sito specializzato in informazione vaticana Il Sismografo, spiegando che ai microfoni della radio c’erano il parroco Joaquín Giangreco e padre Juan Ignacio Liébana. Nel corso della conversazione il Santo Padre ha espresso un forte desiderio: la beatificazione di Mama Antula,al secolo María Antonia de Paz y Figueroa, una laica consacrata che ha passato la vita in una povera regione del nord-est argentino promuovendo esercizi spirituali. Ancora quindicenne, Mama Antula si avvicina ai missionari della Compagnia di Gesù che si trovavano a Santiago del Estero e con loro si dedica ad organizzare esercizi spirituali secondo lo spirito ignaziano.

“Pregate per lei”, ha detto il Pontefice, definendo Mama Antula “un esempio per il popolo santiagueño“. Bergoglio, inoltre, ha esortato tutti a fare “sempre un grande sforzo per badare gli uni agli altri”: “Se non fosse così saremmo una famiglia triste – ha evidenziato -. Dobbiamo stare attenti ai ragazzi, ai nonni. È la tenerezza che ci ha insegnato Gesù. Lui ci ha insegnato a volerci bene tra noi. Fa parte della cura per la casa comune”.

Perciò, ha soggiunto il Santo Padre, “dobbiamo camminare sempre insieme. Caminare insieme ci aiuta ad essere solidali. È meglio l’amicizia e non il litigio, meglio la pace che la guerra. Il modo migliore di vincere una guerra è non farla”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione