Dona Adesso

© Copyright – Libreria Editrice Vaticana

Papa Francesco ha compiuto 81 anni

Udienza ai bambini assistiti dal Dispensario Pediatrico “Santa Marta” nell’Aula Paolo VI – 17 dicembre 2017

La mattina del 17 dicembre 2017, Papa Francesco ha ricevuto i bambini assistiti dal Dispensario Pediatrico “Santa Marta” nell’Aula Paolo VI. Insieme ai bambini il Santo Padre ha festeggiato il suo 81esimo compleanno spegnendo una candela decorata su una pizza lunga quattro metri.

Il Pontefice si è rivolto ai bambini e agli altri presenti con un saluto a braccio. L’incontro si è svolto in forma privata. Nel suo breve discorso Papa Francesco ha esortato a non rattristare i bambini perché possano crescere con gioia. Di seguito il Papa ha sottolineato l’importante ruolo dei nonni nell’educazione dei figli. Infine, il Santo Padre ha invitato tutti a insegnare ai bambini a parlare con Dio.

***

Buongiorno! La gioia dei bambini… La gioia dei bambini è un tesoro. I bambini gioiosi… E dobbiamo fare di tutto perché loro continuino a essere gioiosi, perché la gioia è come una terra buona. Un’anima gioiosa è come una terra buona che fa crescere bene la vita, con buoni frutti. E per questo si fa questa festa: si cerca sempre la vicinanza del Natale per radunarci, per fare questa festa per loro. Sentite bene. Prima cosa: custodite la gioia dei bambini. Non rattristate i bambini. Quando i bambini vedono che ci sono problemi a casa, che i genitori litigano, soffrono. Non rattristare i bambini. Devono crescere sempre con gioia. Voi siete gioiosi? [“Sì!]. Non ci credo: sì o no? [“Sì!”] Benissimo. Questa è la gioia. La seconda cosa, perché i bambini crescano bene: fateli parlare con i nonni. I due estremi della vita. Perché i nonni hanno memoria, hanno radici, e saranno i nonni a dare le radici ai bambini. Per favore, che non siano bambini sradicati, senza memoria di un popolo, senza memoria della fede, senza memoria di tante cose belle che ha fatto la storia, senza memoria dei valori. E chi aiuterà i bambini a fare questo? I nonni. Che parlino con i nonni, con gli anziani. Voi parlate con i nonni? [“Sì!”] Sicuro? [“Sì!”] Per chiedere una caramella? [“No!”] No? Dimmi… Alcune volte, tante volte i nonni se ne sono andati, non è vero? Ma ci sono altri anziani che fanno da nonni. Sempre parlare con gli anziani. Vi faccio una domanda, rispondete bene: i nonni, gli anziani, sono noiosi? [“No…Sì”] Tu… [“Ci fanno un sacco di regali”] E’ uno interessato: ci fanno tanti regali! Non sono noiosi, sono buoni. Dimmi… [“Ci vogliono molto bene”]. Ci vogliono molto bene. Che imparino, i bambini, a parlare con gli anziani, a parlare con i nonni. E il terzo consiglio che vi do: insegnate loro a parlare con Dio. Che imparino a pregare, a dire quello che sentono nel cuore. Gioia, parlare con i nonni, con gli anziani, e parlare con Dio. D’accordo? Tutti d’accordo? Anche voi, d’accordo? Vi auguro una bella giornata, con molta festa. E mangiate i 4 metri di pizza: mangiateli bene, che vi farà bene, fa crescere. E avanti! Grazie, grazie! E adesso preghiamo tutti la Madonna perché ci dia la benedizione: Ave o Maria… [Benedizione] E pregate per me!

© Copyright – Libreria Editrice Vaticana

About Staff Reporter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Etiam vitae libero quis nunc porta viverra. Suspendisse ultricies, metus vel condimentum viverra, augue nisi aliquam mi, cursus posuere velit lacus eu metus. Phasellus elementum eros viverra dignissim interdum. Praesent sed consectetur nulla. Suspendisse eget bibendum purus. Sed ut dui a tortor ullamcorper condimentum at nec nibh. Pellentesque suscipit vulputate faucibus.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione