Dona Adesso

Visita Fondazione Santa Lucia, 22 settembre 2017 / © PHOTO.VA - OSSERVATORE ROMANO

Papa Francesco: Gioia, preghiera e gratitudine

Tweet dell’8 gennaio 2018

“Gioia, preghiera e gratitudine sono tre atteggiamenti che ci fanno vivere in modo autentico”; questo il tweet pubblicato ieri da Papa Francesco che riprende le parole pronunciate all’Angelus del 17 dicembre 2017.

Il Santo Padre ha spiegato che la vita di ciascuno è segnata da difficoltà ed angosce. “Anche quando le cose non vanno secondo i nostri desideri”, ha fatto notare il Pontefice, c’è sempre “quella gioia profonda, che è la pace: anche quella è gioia, è dentro.” L’attesa del Messia è caratterizzata da gioia e si basa “sulla preghiera perseverante”, secondo atteggiamento indicato dal Santo Padre. Pregando il fedele può stabilire una relazione stabile con Dio, “che è la fonte della vera gioia” e gratuita. Più è consolidato il legame con il Signore, più sereno diventa il fedele. “Per questo il cristiano, avendo incontrato Gesù, non può essere un profeta di sventura, ma un testimone e un araldo di gioia. Una gioia da condividere con gli altri; una gioia contagiosa che rende meno faticoso il cammino della vita.” Infine, Papa Francesco ha spiegato l’importanza di rendere grazie a Dio che è generoso, misericordioso e paziente. Gioia, preghiera e gratitudine sono dunque tre atteggiamenti che caratterizzano un vero cristiano.

About Staff Reporter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Etiam vitae libero quis nunc porta viverra. Suspendisse ultricies, metus vel condimentum viverra, augue nisi aliquam mi, cursus posuere velit lacus eu metus. Phasellus elementum eros viverra dignissim interdum. Praesent sed consectetur nulla. Suspendisse eget bibendum purus. Sed ut dui a tortor ullamcorper condimentum at nec nibh. Pellentesque suscipit vulputate faucibus.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione