Dona Adesso

© Servizio fotografico - L'Osservatore Romano

Papa ad atleti Special Olympics: “Lo sport migliora la qualità della vostra vita”

Una Delegazione dei Giochi Mondiali Invernali “Special Olympics International” è stata ricevuta stamattina dal Santo Padre

Benefici al corpo e allo spirito, iniezione di forza e coraggio. Questo è lo sport, nelle parole pronunciate in Vaticano da Papa Francesco stamattina, 16 febbraio 2017, alla Delegazione dei Giochi Mondiali Invernali “Special Olympics International” che si svolgeranno in Austria nel prossimo mese di marzo.

“L’attività sportiva – ha detto il Pontefice – fa bene al corpo e allo spirito, e vi permette di migliorare la qualità della vostra vita. La preparazione costante, che richiede anche fatiche e sacrifici, vi fa crescere nella pazienza e nella perseveranza, vi dà forza e coraggio e vi fa acquisire e sviluppare capacità che altrimenti rimarrebbero nascoste”.

Il Santo Padre riconosce che gli sportivi ricevuti in udienza hanno tutti “fatto questa esperienza” sentendosi “gratificati” e “valorizzati nelle proprie abilità”. “Alla base di tutta l’attività sportiva c’è, in un certo senso, la gioia – ha osservato Francesco -: la gioia di muoversi, la gioia di stare insieme, la gioia per la vita e i doni che il Creatore ci fa ogni giorno”.

Il Vescovo di Roma si sofferma sul “sorriso sui loro volti” e sulla “grande felicità nei loro occhi” quando “riescono bene in una competizione”, riflettendo: “Possiamo imparare da voi a gioire per le cose piccole e semplici, e a gioire insieme”.

“Lo sport, inoltre, ci aiuta a diffondere la cultura dell’incontro e della solidarietà – ha aggiunto -. Insieme, atleti e assistenti, ci mostrate che non ci sono ostacoli né barriere che non possano essere superati. Siete un segno di speranza per quanti si impegnano per una società più inclusiva”.

Francesco ha dunque ricordato che “ogni vita è preziosa, ogni persona è un dono e l’inclusione arricchisce ogni comunità e società. Questo è il vostro messaggio per il mondo, per un mondo senza confini e senza esclusioni”.

Augurando agli atleti di “passare insieme giornate gioiose e di incontrare amici da tutto il mondo”, il Papa ha sottolineato che “i Giochi Invernali Mondiali Special Olympics saranno un bel momento nella vostra vita”, sperimentando il motto di questa edizione, che è il “battito del cuore per il mondo”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione