Dona Adesso

Villavicencio, Messa Terreno CATAMA ( 8 settembre 2017) - Foto © PHOTO.VA - OSSERVATORE ROMANO

Papa a Villavicencio: “Dire ‘sì’ alla riconciliazione concreta”

Messa con rito di beatificazione nel terreno CATAMA

“Tocca a noi dire ‘sì’ alla riconciliazione concreta.” Questa l’esortazione rivolta da  papa Francesco ai colombiani durante la Messa celebrata nella mattinata di oggi, venerdì 8 settembre 2017, festa della Natività di Maria, nel terreno CATAMA a Villavicencio.

Papa Francesco ha lasciato questa mattina la capitale Bogotá per recarsi in aereo nel capoluogo del dipartimento di Meta, la seconda tappa del suo viaggio in Colombia, dedicata interamente al tema della riconciliazione nazionale.

“Quali sono le vie di riconciliazione?”, ha chiesto il Pontefice nella sua omelia. “Come Maria, dire ‘sì’ alla storia completa, non a una parte; come Giuseppe, mettere da parte passioni e orgoglio; come Gesù Cristo, farci carico, assumere, abbracciare questa storia”, così ha risposto.

Nel corso della celebrazione, Jorge Bergoglio ha beatificato anche due martiri: mons. Jesús Emilio Jaramillo Monsalve (1916-1989), vescovo di Arauca, e il sacerdote diocesano Pedro Maria Ramírez Ramos (1899-1948). Nella sua omelia, il Papa li ha definiti “l’espressione di un popolo che vuole uscire dal pantano della violenza e del rancore”.

Il Pontefice ha quindi invitato i battezzati a riempire “della luce del Vangelo le nostre storie di peccato, violenza e scontro”. Riconciliarsi, così ha spiegato, è “aprire una porta a tutte e ciascuna delle persone che hanno vissuto la drammatica realtà del conflitto”.

“Quando le vittime vincono la comprensibile tentazione della vendetta, quando sconfiggono questa comprensibile tentazione della vendetta, diventano i protagonisti più credibili dei processi di costruzione della pace”, ha proseguito Francesco, il quale ha aggiunto: “Bisogna che alcuni abbiano il coraggio di fare il primo passo in questa direzione, senza aspettare che lo facciano gli altri”.

Incoraggiando i presenti a “dire ‘sì’ come Maria” a Dio, perché “aiuta la Colombia che oggi vuole riconciliarsi”, il Papa ha ricordato che “il ‘sì’ comprenda anche la nostra natura”.

Anche nel suo messaggio Twitter di oggi, Francesco parla di riconciliazione. “La riconciliazione si consolida con il contributo di tutti, permette di costruire il futuro e fa crescere la speranza”, ha scritto.

Prima della celebrazione, il Papa ha fatto in papamobile il giro del terreno di CATAMA. I fedeli — 400mila, secondo le autorità colombiane — hanno accolto il Pontefice, che nel dicembre prossimo compie 81 anni, con il grido “¡Francisco, hermano, ya eres colombiano!”, cioè “Francesco, fratello, già sei colombiano!”, e “¡Francisco, amigo, el Llano está contigo!” (Francesco, amico, la regione Llano è con te!). (pdm)

Per leggere il testo completo dell’omelia del Papa cliccare qui.

About Anne Kurian

Laurea in Teologia (2008) alla Facoltà di teologia presso l'Ecole cathedrale di Parigi. Ha lavorato 8 anni per il giornale settimanale francese France Catholique" e participato per 6 mese al giornale "Vocation" del servizio vocazionale delle chiesa di Parigi. Co-autore di un libro sulla preghiera al Sacro Cuore. Dall'ottobre 2011 è Collaboratrice della redazione francese di Zenit. "

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione