Dona Adesso

Papa e Tawadros II - ©Servizio Fotografico L'Osservatore Romano

Papa a Tawadros II: “I cristiani sono chiamati a testimoniare insieme”

Lettera di Francesco al Patriarca copto-ortodosso per la Pasqua

“Come servitori della speranza, i cristiani sono chiamati a proclamare insieme il Risorto attraverso la gioiosa testimonianza delle loro vite e attraverso l’amore generoso verso il prossimo. Sappiamo che il mondo oggi ha urgente bisogno della proclamazione di questa speranza, l’unica che non delude”. Così Papa Francesco, in una lettera inviata per la Pasqua al patriarca copto ortodosso, Tawadros II, che incontrerà nel suo viaggio in Egitto del 28 e 29 aprile 2017.

La missiva è stata consegnata a mano dal nunzio apostolico in Egitto, mons. Bruno Musarò, pochi giorni dopo gli attentati a Tanta e Alessandria il giorno della Domenica delle Palme

“Con la vittoria di Cristo sul peccato e sulla morte – si legge – ogni uomo e ogni donna è capace di guardare alla propria vita con occhi e cuore nuovi, anche in circostanze segnate da tristezza e difficoltà. Le tenebre, il fallimento, il peccato – sottolinea il Pontefice – possono essere superate e diventare punto di partenza di un nuovo cammino”.

Infine il Santo Padre si augura che la Pasqua, che quest’anno i cristiani hanno celebrato nello stesso giorno, possa “ispirare nelle nostre Chiese un sempre crescente desiderio per una sempre più profonda solidarietà nel proclamare il Vangelo e servire coloro che sono nel bisogno”.

Tawadros II ha rilasciato un’intervista all’AgenSir, nella quale spiega che la visita in Egitto del Papa “è importante per trasmettere un messaggio a tutto il mondo: l’Egitto è ancora un’oasi di sicurezza e di pace”. Francesco, prosegue il Patriarca, “è un vero testimone della pace e della verità. Ovunque va, porta la voce di tutte le persone più fragili e sofferenti del mondo”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione