Dona Adesso

© Servizio fotografico - L'Osservatore Romano

Papa a fedeli Caucaso: “In Georgia ho trovato un popolo cristiano!”

Francesco riceva in udienza i fedeli dell’Amministrazione Apostolica del Caucaso venuti a ringraziarlo per il suo viaggio del 30 settembre

“Io mai avevo pensato di trovare in Georgia quello che ho visto: cultura, spiritualità, un popolo che loda Gesù Cristo come il Salvatore, perché è un popolo cristiano. È stata per me una gioia grande”. Così Papa Francesco ha accolto i fedeli dell’Amministrazione Apostolica del Caucaso, giunti stamane in Vaticano per ringraziarlo della visita compiuta in Georgia dal 30 settembre al 2 ottobre scorsi.

Il Santo Padre ha spiegato loro di esser stato positivamente sorpreso dal Paese caucasico. “Un’altra cosa sotto il profilo ecumenico che mi ha colpito tanto – ha aggiunto – è stata la persona del Patriarca Elia II: semplicemente ho percepito lì un uomo di Dio”. “Io so che ci sono tanti problemi – ha proseguito il Papa -, ma la proposta positiva di Sua Eccellenza (mons. Pasotto, Amministratore Apostolico del Caucaso ndr) credo che andrà bene; cercare il modo, senza forzare, di camminare insieme, lentamente”.

Infine, tornando sul suo viaggio, il Vescovo di Roma ha detto di ricordare “con molta simpatia l’incontro in cattedrale” a Tbilisi, dove diversi laici gli hanno rivolto delle domande. “Ho visto la responsabilità dei laici nella vostra Chiesa, e questa è una grande cosa, è una grande cosa! Anche i sacerdoti, i religiosi, tutti… Ricordo bene… E vi ringrazio tanto di questo”, le sue parole. Infine il Papa ha esortato la delegazione caucasica ad “andare avanti! Questo lavoro come il lievito, di far crescere la massa”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione