Dona Adesso
Saint Pio of Pietrelcina

WIKIMEDIA COMMONS

Padre Pio e la Misericordia: un binomio inscindibile

Il 12 ottobre, a Catanzaro, la presentazione del libro di Stefano Campanella sul frate di Pietrelcina

La misericordia in Padre Pio è il titolo del libro che sarà presentato mercoledì 12 ottobre, alle ore 17.30, nella Parrocchia Santa Maria Madre della Chiesa. loc. Santo Ianni, Catanzaro.

L’autore è il giornalista Stefano Campanella, direttore di Padre Pio TV, ospite dell’evento culturale – religioso, per parlarci del santo più amato dagli italiani e non solo.

L’introduzione sarà curata da don Francesco Cristofaro, volto amico dell’emittente nazionale di San Giovanni Rotondo; interverrà fr. Marciano Morra, già Segretario generale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio e ultimo in ordine di tempo tra i frati che hanno condiviso con il santo di Pietrelcina un tratto importante della propria vita.

Le conclusioni dell’incontro saranno affidate a S.E. Vincenzo Bertolone, arcivescovo metropolita dell’Arcidiocesi Catanzaro – Squillace. Moderatore della serata sarà Egidio Chiarella, collaboratore di Zenit.

Il libro, con la prefazione di mons. Rino Fisichella, si legge tutto di un fiato. Ben diviso in quattro grandi capitoli, in esso vi si traccia la figura sociale e spirituale del santo, attraverso documenti e testimonianze che attraggono il lettore e lo portano ad essere parte attiva del lungo cammino illuminato dello stesso Padre Pio.

L’autore racconta così, con un linguaggio chiaro e fluido, del frate dispensatore della Misericordia Divina; dei carismi, quali dono della misericordia di Dio; di Padre Pio misericordioso; della sua Misericordia sociale. Un uomo di Dio che vive la sua vita nel convento, a volte costretto dalla mille vicende che lo hanno visto al centro di dispute non sempre comprensibili con la Chiesa di Roma, ma che ha saputo seguire e sollecitare una serie di interventi all’esterno della sua dimora.

Azioni precise capaci di accendere speranze e sostegno concreto dei giovani e dei sofferenti della sua terra, povera e abbandonata. Un uomo che della sua vita, specie dal confessionale, ne ha fatto un atto continuo di misericordia verso i più bisognosi. Per questo Papa Francesco ha voluto che il frate di san Giovanni Rotondo fosse una delle grandi figure cardine del Giubileo straordinario della Misericordia.

Nel corso dell’incontro Maria Scalzi Spasari, fondatrice del centro “Oasi di Padre Pio”e del gruppo di preghiera legato allo stesso santo, in Catanzaro Lido, porterà un saluto di benvenuto agli ospiti e ai fedeli presenti. Il canto iniziale Dolce Sentire sarà interpretato da Ilaria Froio, accompagnata da Pantalone Clericò, mentre Caterina Zaffino leggerà il Meditare Per te Signore di Maria Marino, ispiratrice del Movimento Apostolico. Chiuderà la serata con il canto Misericordia Sei Stefania Rodhio, coordinatrice per la Diocesi CZ – Squillace del Rinnovamento Nello Spirito, accompagnata da Renato Cusimano.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione