Dona Adesso
Radio Maria and Father Livio

Radio Maria

Padre Livio Fanzaga impressionato dalla profondità spirituale di Francesco

Il conduttore di Radio Maria racconta dell’incontro con il Pontefice dello scorso 29 ottobre e annuncia le iniziative dell’emittente per il Giubileo

Fin dall’inizio del Pontificato Radio Maria si è battuta in difesa di Papa Francesco. E padre Livio Fanzaga, giovedì scorso, 29 ottobre, di ritorno dall’udienza con il Pontefice, ha raccontato a ZENIT: “Il Papa ci ha incoraggiato. Ha fatto un discorso tutto positivo dove coglie tutto quello che è radio Maria. La sua forza per l’evangelizzazione, la capacità di essere al passo dei tempi.  Ci ha indicato la sfida dei prossimi anni, che è quella di utilizzare al meglio i grandi risultati della tecnica senza mai discostarsi dal coraggio, dalla preghiera, dall’evangelizzazione, dalla consolazione, dall’impegno per entrare anche nel cuore dei mondani.  il Papa ci ha incoraggiato, ci ha esortato, ma adesso bisogna lavorare”.

Spiegando il motivo di questo affetto nei confronti del Santo Padre, padre Livio ha detto: “Come il pastore sente l’odore delle pecore così le pecore sentono l’odore del proprio pastore. Il Papa ci stupisce sempre per la sua bontà, la sua tenerezza, la sua sapienza”. “Devo dire la verità – ha aggiunto – Ciò che mi ha convinto di Papa Francesco è stata la lettura delle sue opere precedenti, dei suoi esercizi spirituali, dei suoi libri e delle sue opere di carattere spirituale, le sue riflessioni, il suo episcopato. Leggendo queste cose sono rimasto impressionato. Ho subito colto la sua profondità spirituale. Papa Francesco mi ha dato un contributo decisivo. Leggendo quei testi e poi commentando a Radio Maria le sue prediche a Santa Marta mi sono arricchito spiritualmente.  Mi ha dato molto ed io ho cercato di spiegarlo ai radioascoltatori.

Alla domanda di quanto Bergoglio sia stato importante per la fondazione di Radio Maria in Argentina, padre Livio ha raccontato che è stato proprio l’allora arcivescovo di Buenos Aires a concedere le frequenze. “È iniziata come radio diocesana ed è diventata Radio Maria, non è un associazione civile ma un associazione religiosa. Il cardinale Bergoglio aveva capito lo spirito della nostra radio. Oggi Radio Maria Argentina insieme a radio Maria in Spagna e radio Maria in Germania, insieme a quella italiana è una elle tre emittenti più diffuse al mondo”.

Guardando al Giubileo della Misericordia, Fanzaga ha annunciato che Radio Maria svolgerà azioni concrete per favorire la preghiera e l’accesso ai sacramenti negli ospedali, nelle carceri, nelle parrocchie. “L’intento – ha sottolineato – è quello di portare ovunque la voce del Papa e quella di Maria”, perché “la Madonna è Madre di Misericordia, ed ha una funzione speciale di mediazione: è dispensatrice di Provvidenza”.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione