Dona Adesso

Nuove nomine nella Diocesi di Milano

Il cardinale Scola ha annunciato le importanti novità al termine dell’incontro dei giorni scorsi con i decani della Diocesi ambrosiana

L’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, al termine della due giorni di incontro con i decani della Diocesi di Milano, radunati lunedì 1 e martedì 2 settembre, presso il Centro Pastorale Ambrosiano di Seveso,ha annunciato importanti nomine.

Una prima serie di nomine e incarichi riguardano la Formazione permanente del clero. Le decisioni arrivano dopo mesi di riflessione e confronto, con l’obiettivo di fare evolvere sempre più la Formazione permanente del clero da un programma di incontri per i sacerdoti all’assunzione della cura del prete dentro il presbiterio e al tempo stesso di ogni presbitero.

Responsabile della Formazione permanente del clero, data l’importanza del tema, sarà il Vicario Generale mons. Mario Delpini che avrà anche la responsabilità diretta dell’ISMI, i preti dei primi cinque anni di ordinazione. Coadiuverà Delpinimons. Peppino Maffi, incaricato di seguire i preti del secondo quinquennio di ordinazione.

Nell’equipe della Formazione permanente del clero continueranno ad operare quotidianamente don Ivano Tagliabue, don Luigi Parisi (per i sacerdoti anziani), don Giuseppe Como (per i diaconi permanenti) e don Enrico Parolari.

Nei prossimi mesi verranno aggiunti all’equipe dei consulenti laici, da interpellare di volta in volta in base al bisogno, per comprendere meglio i dinamismi sociali, le trasformazioni culturali, la mutazione delle forme delle relazioni affettive.

Una seconda serie di incarichi riguarda il tema dei religiosi e delle religiose. Il Vicariato viene suddiviso per prestare maggiore e specifica attenzione e cura sia ai religiosi che alle religiose. Mons. Luigi Stucchilascia il Vicariato della Formazione permanente del clero per assumere il compito di Vicario episcopale per le religiose (7000 nella Diocesi di Milano).

Mons. Paolo Martinelli, frate cappuccino, neo vescovo ausiliario per la Diocesi, diviene Vicario episcopale per i religiosi, portando in questo incarico la sua grande e riconosciuta esperienza e preparazione. 

Mons. Ambrogio Piantanida, fino ad ora Vicario per la Vita consacrata, rimane il referente per l’Ordo Virginum e l’Ordo Viduarum, oltre ad assumere un servizio pastorale in Diocesi.

Cambiano anche i responsabili del Servizio per la famiglia. L’incarico è stato affidato aLuigi Magni (diacono permanente) e alla moglie Michela. La coppia, che ha tre figli, prende il posto diFrancesca e Alfonso Colzani.

Infine due nomine – di competenza della Congregazione per il Clero – per due Istituzioni legate alle Conferenza Episcopale Lombarda che hanno sede a Roma. Mons. Ennio Apecitiè nominato Rettore del Seminario Lombardo di Roma, prendendo il posto dimons. Tullio Citriniche rientra in Diocesi per continuare gli studi sulla Storia del presbiterio.

Don Roberto Campiotti è confermato per un quadriennio Rettore del Collegio Ecclesiastico Internazionale San Carlo Borromeo di Roma e Primicerio dell’Arciconfraternita SS. Ambrogio e Carlo.

Il cardinale Angelo Scola ha espresso il ringraziamento proprio e di tutta la Diocesi per il servizio svolto con generosità, dedizione e competenza a coloro che lasciano gli incarichi svolti fino ad ora e che continuano a servire la Chiesa con altri compiti.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione