Dona Adesso

Nizza. Il Papa: “Dio disperda ogni progetto di terrore e morte”

Al termine dell’Angelus, Francesco ribadisce la sua vicinanza alla “nazione francese in lutto”

Nuove parole di cordoglio di papa Francesco per l’attentato a Nizza hanno accompagnato l’Angelus di oggi. “Nei nostri cuori è vivo il dolore per la strage che, la sera di giovedì scorso, a Nizza, ha falciato tante vite innocenti”, ha affermato il Santo Padre, che si è detto “vicino ad ogni famiglia e all’intera nazione francese in lutto”.

“Dio, Padre buono, accolga tutte le vittime nella sua pace, sostenga i feriti e conforti i familiari; Egli disperda ogni progetto di terrore e di morte, perché nessun uomo osi più versare il sangue del fratello”, ha aggiunto il Pontefice.

Prima di congedare i fedeli accorsi in piazza San Pietro, il Papa ha rivolto il proprio simbolico “abbraccio paterno e fraterno a tutti gli abitanti di Nizza e a tutta la nazione francese. E adesso, tutti insieme, preghiamo pensando a questa strage, alle vittime, ai familiari”, ha detto, invitando infine tutti i pellegrini a recitare un Ave Maria.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione