Dona Adesso
Militari in Nigeria contro Boko Haram

Wikimedia Commons

Nigeria: kamikaze Boko Haram fanno strage in moschea

Due donne si sono fatte esplodere alla periferia di Maiduguri: 25 morti e 17 feriti

Sono 25 le persone sono morte in un attentato kamikaze compiuto da due donne in una moschea alla periferia di Maiduguri, capitale dello Stato del Borno nel nordest della Nigeria, roccaforte di Boko Haram. Proprio il gruppo estremista islamico sarebbe il responsabile della strage.
Secondo quanto riferiti dai servizi di emergenza accorsi sul posto, le deflagrazioni hanno ferito 17 persone. Una delle due kamikaze si è fatta saltare in aria dentro la moschea mentre l’altra si è fatta esplodere davanti all’edificio mentre i fedeli cercavano di fuggire.
La moschea si trova a Umarari, alla periferia di Maiduguri, che oggi è il centro di comando dei militari nella guerra contro gli estremisti islamici di Boko Haram. Non è il primo caso di attentato suicida nella zona, nonostante gli strenui controlli militari.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione