Dona Adesso

Boko Haram kidnapped students - BringBackOurGirls.ng

Nigeria. Chiesto aiuto all’Onu per liberare le studentesse rapite da Boko Haram

“Dimostrazione di impegno” del presidente Buhari al segretario Ban ki-Moon per ricevere aiuto nei negoziati per scambiare leader del gruppo estremista in carcere con le giovani rapite nel 2014

Il presidente della Nigeria, Muhammadu Buhari, ha chiesto alle Nazioni Unite un aiuto nei negoziati per scambiare i leader di Boko Haram attualmente in carcere, con le oltre 200 studentesse nigeriane rapite dal gruppo estremista islamico nell’aprile 2014 nella loro scuola di Chibok, nello stato nord-orientale di Borno.

Secondo una dichiarazione del governo, l’offerta di Buhari è una “dimostrazione di impegno” fatta al segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, a margine dell’Assemblea generale in corso a New York.

Attualmente le ragazze nelle mani dei terroristi sono 217 sulle 276 rapite due anni fa. Molte sono riuscite a fuggire, alcune sono state liberate dall’esercito nigeriano, delle altre non si hanno più notizie.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione