Dona Adesso
Natale365

Natale365

Natale365: un Venerdì Santo all’insegna della solidarietà

Si rinnova domani, in coincidenza con il Venerdì Santo e con l’Annunciazione, l’iniziativa “Babbo Natale per un giorno”

Come ogni 25 del mese, si rinnova domani “Babbo Natale per un giorno”, il consueto appuntamento che vede coinvolti amici e volontari dell’associazione Natale365 ad impegnare un’ora del proprio tempo ad attività di solidarietà.

L’evento di domani assume tuttavia contorni fortemente significativi. Il 25 di questo mese, infatti, che per i cristiani è anche la data dell’Annunciazione dell’Angelo a Maria, coincide quest’anno con il Venerdì Santo, nel quale si fa memoria della passione e della crocifissione di Gesù Cristo.

Amici e volontari di Natale365 andranno quindi ad “incontrare il volto di Cristo” in diversi ambiti: per le strade della Capitale, chinandosi con affetto e aiuti concreti verso quanti vivono ai margini della società; presso un centro d’accoglienza per bambini in cura pediatrica, regalando sorrisi e doni a questi piccoli e ai loro genitori.

Il primo appuntamento della giornata è alle 17.30 presso la Casa di Andrea, in via degli Aldobrandeschi 3, dove l’Associazione “Andrea Tudisco” offre gratuitamente ospitalità e assistenza ai bambini con gravi patologie e alle loro famiglie. Un “Disney Party” concederà a questi piccoli di vivere momenti di spensieratezza e di gioco, seguito dalla distribuzione di alcuni doni.

Alle ore 20.00 il gruppo si sposterà in piazza della Città Leonina, a due passi dalla Basilica di San Pietro. Nei dintorni del Vaticano verranno consegnate coperte, maglioni e sacchi a pelo ai senza fissa dimora.

Con alcuni di loro si è ormai consolidato un filo diretto, che consente di avere una più solida relazione umana e anche un canale attraverso il quale è possibile donare beni necessari ad esigenze specifiche. I volontari di Natale365 ad ogni incontro si occupano di stilare una lista di prodotti che vengono loro richiesti, impegnandosi poi a recuperarli e a consegnarli ai senza tetto.

Tra questi ultimi – rivelano da Natale365 – cresce il numero di italiani. Segno del fatto che povertà e disperazione non conoscono confini geografici o appartenenze etniche. Iniziative come quelle messe in campo da Natale365 servono proprio ad arginare questi fenomeni, sul piano dell’aiuto concreto come su quello umano.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione