Dona Adesso

Musica per l’anima. Un disco dedicato a Pio X

Nel volume “Riforma del cattolicesimo? Le attività e le scelte di Pio X” edito da Lev, due cd di musica sacra e il concerto offerto dagli artisti trevigiani al Santo Pontefice

Musica per l’anima. Potrebbe essere questo il titolo di un CD musicale di elevata spiritualità che si trova insieme al libro Riforma del cattolicesimo? Le attività e le scelte di Pio X . Una copertina colorata celeste ed oro, inoltre, contribuirebbe alla diffusione. La singolarità dell’opera e l’importanza storica potrebbero essere segni distintivi di una presentazione d’arte autentica (musicalmente parlando).

Anche se la veste grafica non è come descritto sopra, gli altri elementi sono tutti presenti ed inducono a riflessione, ascolto, interiorizzazione, preghiera e slancio orante. Qualche settimana fa il Pontificio Comitato di Scienze Storiche e la Libreria Editrice Vaticana, hanno presentato al pubblico tre importanti ed imponenti volumi per approfondire la figura e l’opera di san Pio X.

Il primo Pontefice del XX secolo ad essere proclamato Santo. Ci sarà spazio e tempo per approfondire i tre volumi dal sapore storico, ma al momento una particolarità colora ed arricchisce la pregiata pubblicazione.

Uno dei tre volumi, curato da Giuliano Brugnotto e Gianpaolo Romanato, dal titolo: Riforma del cattolicesimo? Le attività e le scelte di Pio X, contiene un CD musicale dal titolo: San Pio X – La sua musica (Coenobium Vocale, direttore Maria Dal Bianco). Una delizia per le orecchie, il cuore e l’anima.

I testi sono delle composizioni che Giuseppe Sarto scrisse nel periodo padovano. Ne risultò un libretto di 24 pagine di musica autografa del chierico. Sono composizioni su 2, 3, 4 voci maschili, ovviamente su testo latino, dal quale il futuro Papa non si staccò mai.

Nella parte introduttiva dedicata ai testi contenuti nel CD musicale, si può leggere al proposito: “Sarebbe forse troppo affermare che in queste brevi composizioni appaiono i segni caratteristici di una musica sacra che l’autore, da Papa, raccomanderà nel suo “Motu Proprio” del 1903. Restano sempre, in ogni caso, un esempio dignitoso e valido di serietà e impegno musicale-liturgico degno di essere conosciuto”.

La gioia è doppia, però, quando si scopre che il volume è arricchito anche da un altro CD musicale dal titolo: Un concerto sinfonico per San Pio X (Orchestra Regionale Filarmonica Veneta, direttore Marco Titotto, organista Giovanni Feltrin). Quest’ultima opera, raccoglie uno dei sei concerti previsti (il quarto) per le celebrazioni del Centenario della morte di San Pio X (Riese, 1835 – Roma, 1914).

Ogni concerto aveva l’intenzione di raccogliere un tema specifico, connesso con l’azione riformatrice che Pio X condusse, espressa particolarmente nel Motu Proprio Inter sollicitudines del 1903. Il contenuto del CD presente all’interno del volume, offre la registrazione “dal vivo” del concerto svoltosi il 29 marzo 2014 nella Cattedrale di Treviso (nella quale Giuseppe Sarto fu ordinato sacerdote) che gli artisti trevigiani hanno allora offerto.

Il volume, arricchito dai due contributi musicali, non può che aumentare il suo pregio e valore ed essere inserito in quelle “edizioni speciali e celebrative” che molti aspettavano.

About Domenico De Angelis

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione