Dona Adesso

Fermo / Wikimedia Commons - lastquest (Daniele Pieroni), CC BY-SA 2.0

Mons. Rocco Pennacchio nominato arcivescovo di Fermo

E’ il successore di mons. Luigi Conti

Papa Francesco ha accettato le dimissioni presentate per raggiunti limiti d’età dall’arcivescovo metropolita di Fermo (nelle Marche), mons. Luigi Conti, classe 1941.

A succedergli è mons. Rocco Pennacchio, del clero dell’arcidiocesi di Matera-Irsina (Basilicata), finora Parroco della parrocchia di San Pio X, a Matera. Lo ha reso noto oggi, giovedì 14 settembre 2017, il Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede, che ha pubblicato anche il profilo biografico.

Il nuovo pastore dell’arcidiocesi marchigiana, nato nel 1963 a Matera, è entrato nel 1993 nel Seminario Interdiocesano Maggiore di Potenza dopo un’esperienza lavorativa presso la filiale del Banco di Napoli della sua città.

Ordinato sacerdote nel luglio 1998 per l’arcidiocesi di Matera-Irsina, ha conseguito la licenza in antropologia teologica presso l’Istituto Teologico Pugliese di Molfetta.

Mons. Pennacchio ha ricoperto vari incarichi, tra cui vicario parrocchiale a San Paolo Apostolo a Matera (1998-2010), inoltre assistente diocesano della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI) e del settore giovani di Azione Cattolica (1998-2006), nonché insegnante di religione nel Liceo di Matera dal 2001 al 2011.

Dal 2004 al 2010 è stato economo diocesano di Matera-Irsina e dal 2011 al 2016 economo della Conferenza Episcopale Italiana (CEI).

E’ parroco di san Pio X, a Matera, dall’ottobre scorso. (pdm)

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione