Dona Adesso

Mons. Leuzzi: “La Sindone sintesi tra il Gesù della storia e il Gesù della fede”

Al Regina Apostolorum, la prima giornata del convegno internazionale “Vide e credette”

Si è aperto oggi il convegno internazionale “Vide e credette” La sindone, scienza, fede e annuncio del mistero pasquale “che si sta tenendo presso l’aula master dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum organizzato dall’Istituto Scienza e Fede con il patrocinio del vicariato di Roma ed in collaborazione con il Centro Internazionale di Sindonologia di Torino e con il Centro Diocesano di Sindonologia Giulio Ricci di Roma. 

Il convegno è stato organizzato in occasione del X° anniversario della mostra permanente “Chi è l’uomo della Sindone?” e del primo anno dalla scomparsa di p. Héctor Guerra LC, ideatore dell’esposizione romana e di altre sette mostre permanenti nel mondo, come ha ricordato p. Jesús Villagrasa, Magnifico Rettore dell’Ateneo, nelle sue parole di apertura del convegno.

Subito dopo, p. Rafael Pascual, direttore dell’Istituto Scienza e Fede, ha presentato Monsignor Lorenzo Leuzzi, primo ospite a parlare nella sessione mattutina. Il Delegato per la Pastorale Universitaria della diocesi di Roma, ha esordito: “Volevo dirvi qualcosa che mi sta a cuore: questo convegno non ha solo natura scientifica ma anche pastorale. Il convegno si pone in un contesto problematico che vede la trasformazione del cristianesimo in chiave religiosa e sociale.

Sono molto contento che una tematica come questa venga trattata all’interno di un ateneo pontificio. Oggi sembra quasi che il cristianesimo stia rispondendo in modo inadeguato alle richieste della società contemporanea, anche se naturalmente ciò accade in modo involontario.

Papa Francesco ci parla di cambiamento di un’epoca. Il rischio che si corre è quello che il cristianesimo diventi marginale all’interno della società“. E ha proseguito rivolgendosi agli intervenuti: “Voi siete qui per attingere verità scientifica e storica di questa reliquia ovvero la sindone. La sindone può e deve essere l’elemento di sintesi tra il Gesù della storia e il Gesù della fede. E’ importante questo convegno e il vostro lavoro interdisciplinare per fare in modo che il Gesù pasquale e post- pasquale, ad oggi separati, diventino una cosa sola”. A seguire nella mattinata gli interventi del prof. Cassanelli e del prof. Zaccone sulla “Storia della Sindone”. Alle 12, “La teologia della Sindone” con mons. Ghiberti, p. A. Dalton L.C. e p. Nicola Bossu.

Il pomeriggio il convegno ha preso di nuovo vita alle 15.30 con la sessione “Comunicare la Sindone. Esigenze scientifiche e necessità divulgative” con relativa tavola rotonda “Sindone e mass-media” alla quale hanno partecipato: Massimo Boccaletti (giornalista); David Murgia (TV2000); Giuseppe Ferrari (Radio Maria); Mimmo Muolo (Avvenire), Marco Bonatti (Avvenire); Luca Rolandi (La Voce e il Tempo) e Salvatore Tomai (A Sua Immagine). L’occasione è stata proficua per fare il punto su come si comunica la sindone sui mezzi di stampa e televisivi e come il pubblico reagisce e segue un argomento di grande importanza come questo.

Il programma è proseguito alle 17,30 con il tema “La pastorale della Sindone”; alle 18,30 si ha trattato del tema: “La Sindone raccontata ai giovani nei romanzi”. La giornata si è conclusa alle 19. La giornata di domani parte il pomeriggio alle 15:00 con il tema “Insegnare la Sindone: La Sindone nella scuola, nella catechesi e nelle università”. Immediatamente dopo, alle 16:00, si tratterà su “La Sindone e la scienza”. Alle 17:45 si offriranno delle “Testimonianze in ricordo di P. Héctor Guerra, L.C.”. La messa conclusiva si  è stata presieduta dal card. Angelo Comastri, vicario generale di Sua Santità per la Città del Vaticano, arciprete della Basilica Papale di San Pietro.

*

Per vedere la diretta del convegno cliccare su: http://youtu.be/y9wsAM5EUdI

Per altre informazioni: www.upra.org

About Michela Coluzzi

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione