Dona Adesso
Flag of the Islamic State (IS)

WIKIMEDIA COMMONS - http://commons.wikimedia.org/wiki/File:AQMI_Flag.svg

Mons. Kaigama: “Per Boko Haram, la vita non vale nulla”

L’arcivescovo di Jos punta ad un’alleanza con i musulmani moderati per sconfiggere il terrorismo in Nigeria

All’indomani dei nuovi attentati di Boko Haram che hanno registrato almeno 44 morti nel Nord Est della Nigeria, l’arcivescovo di Jos, monsignor Ignatius Kaigama, invita i fedeli a non identificare i terroristi con i musulmani tout court.

Ai microfoni di Radio Vaticana, il presule ha bollato i comportamenti di Boko Haram come “irrazionali” e di una “brutalità impensabile”. Ciò che più sconvolge, tuttavia, è che “la vita per loro è niente; non gli importa nulla della vita”.

Monsignor Kaigama ha comunque confermato l’alleanza con i musulmani moderati per sconfiggere il terrorismo. “Una volta dicevano che Boko Haram fosse un gruppo promosso dai musulmani, ed io rispondevo sempre: ‘No, è un gruppo fanatico’”.

A tal proposito, la scorsa settimana, l’arcivescovo di Jos si è recato “in segno di fratellanza” in moschea per salutare il nuovo imam. “Siamo sempre uniti, quindi, nel lavorare contro la violenza. Abbiamo molto a cuore tutto questo”, ha dichiarato mons. Kaigama.

Quanto al livello di sicurezza nelle principali città nigeriane, il presule ha preso atto che “ci sono i soldati” e “c’è la polizia” un po’ ovunque, tuttavia i terroristi che gettano ordigni “non sono distinguibili tra la gente, perché vanno in bicicletta e tengono le bombe nascoste. Non si può dire, dunque, ed è difficile sapere chi sia pericoloso e chi no”, ha poi concluso.

 

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione