Dona Adesso

"Amoris Laetitia" / ZENIT - HSM, CC BY-NC-SA

Mons. Farrell: “L’Amoris Laetitia sarà al centro della mia agenda”

Il vescovo di Dallas commenta alla Radio Vaticana la nomina di ieri a prefetto del nuovo Dicastero laici, famiglia e vita

“L’Esortazione apostolica di Papa Francesco Amoris Laetitia sarà al centro della mia agenda”. È quanto afferma ai microfoni della Radio Vaticana, mons. Kevin Joseph Farrell, finora vescovo di Dallas, nominato dal Papa prefetto del nuovo Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.

Irlandese, 69 anni a settembre, già Legionario di Cristo, il presule si dice “onorato che il Santo Padre mi abbia chiesto di andare a svolgere un così importante lavoro”. “Mi sono sempre visto come un vescovo che lavora in una diocesi al servizio delle persone, ma quando ricevi una chiamata dal Santo Padre che ti chiede di fare qualcosa come questa, non puoi che rimanere stupito ed onorato allo stesso tempo” confida ai microfoni dell’emittente.

E aggiunge: “Non vedo l’ora di cominciare. Mi sembra che sia una grande sfida, soprattutto considerando il fatto che l’Esortazione del Santo Padre, Amoris Laetitia, sia così importante e così ben accolta dal mondo intero; ed essendo stato nominato a capo di quello che era il Pontificio Consiglio per la Famiglia, ovviamente sarà al primo posto della mia agenda”.

“Così come lo sarà certamente promuovere il laicato”, afferma il neo prefetto, “assicurare che i laici abbiano il ruolo che spetta loro nella Chiesa e promuovere l’apostolato dei laici nel mondo. La vedo come una sfida. Non me l’aspettavo a questo punto della mia vita!”.

Ad una domanda sul fratello Brian, segretario del Pontificio Consiglio per l’Unità dei cristiani, mons. Farrell afferma: “Siamo preti da molti, molti anni, ma non abbiamo mai lavorato nella stessa città. Quindi, sarà un fatto eccezionale. Non vedo l’ora!”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione