Dona Adesso
Vatican City and Saint Peter basilic

@ZENIT

Mons. Celestino Migliore nominato nunzio anche in Uzbekistan

Nominato nunzio in India e Nepal l’arcivescovo bolognese Giambattista Diquattro, finora nunzio in Bolivia

Papa Francesco ha chiamato oggi l’arcivescovo piemontese Celestino Migliore, nunzio apostolico nella Federazione Russa, a guidare anche la nunziatura in Uzbekistan. Contestualmente il Pontefice ha nominato nunzio in India e Nepal l’arcivescovo bolognese Giambattista Diquattro, finora nunzio in Bolivia.

Mons. Celestino Migliore è nato a Cuneo il primo luglio 1952. Nel 1980 è entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede, lavorando fino al 1984 presso la Delegazione apostolica dell’Angola e poi presso quella dell’Organizzazione degli Stati Americani fino al 1988. Dopo essere stato inviato nelle nunziature di Egitto e Polonia, nel 1992 è stato nominato osservatore permanente della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa. Fra il 1995 e il 2002 è stato sottosegretario alla Sezione per le Relazioni con gli Stati della Segreteria di Stato. Quindi è stato nominato osservatore permanente della Santa Sede presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite ed elevato alla sede titolare di Canosa, con dignità di arcivescovo. Il 6 gennaio 2003 ha ricevuto la consacrazione episcopale da San Giovanni Paolo II. Nel 2010 è stato nominato nunzio in Polonia e nel 2016 in Russia.

Mons. Giambattista Diquattro è nato a Bologna il 18 marzo 1954. Entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede, nel 2005 è nominato da San Giovanni Paolo II nunzio apostolico a Panama e viene elevato ad arcivescovo titolare di Giromonte. Riceve la consacrazione episcopale il 4 giugno 2005 dal cardinale Angelo Sodano. Il 21 novembre 2008 Benedetto XVI lo nomina nunzio apostolico in Bolivia.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione