Dona Adesso
Virgin Mary with Jesus

Pixabay CC0

“Missione Maria”, nuova testata delle Missionarie dell’Immacolata Padre Kolbe

Prende il posto di “Milizia Mariana”, nel 70esimo della sua nascita

Missione Maria, che prende il posto di Milizia Mariana, nel 70esimo della sua nascita, è la nuova testata delle Missionarie dell’Immacolata Padre Kolbe, Istituto secolare di vita consacrata che vive il carisma dell’affidamento a Maria nello spirito missionario di san Massimiliano Kolbe. A partire dal numero di gennaio/febbraio 2016 i lettori potranno sfogliare la rivista e apprezzarne la nuova veste grafica, che consentirà a tutti una lettura più agevole.

Il nome della rivista Missione Maria pone l’accento su uno stile mariano di essere e di agire: l’accoglienza e l’ospitalità, la valorizzazione delle differenze, il dialogo e la collaborazione, la cura e la responsabilità, la scelta decisa a favore della vita e della dignità intoccabile di ogni persona. L’obiettivo della rivista è essere Maria oggi, nelle pieghe contraddittorie ma amate delle tante vicende umane e dei tanti intrecci di vite e di popoli. Le linee editoriali sono ben espresse anche dal sottotitolo: Uno sguardo positivo sul mondo che sottolinea la scelta di leggere l’uomo e la storia con coscienza critica ma senza allarmismi, privilegiando piuttosto uno spirito costruttivo e aperto al dialogo.

Le sezioni fondamentali dell’attualità, della famiglia, della spiritualità e delle testimonianze saranno declinate da prospettive diverse in modo da integrare la ricchezza delle visioni in un’ottica ampia e globale. Tra le novità: una fotonotizia di attualità e una nelle pagine delle testimonianze, il filo diretto (attraverso il rimando al blog) con la cella di san Massimiliano Kolbe, ad Auschwitz, dove ogni mese, nel giorno del martirio, vengono portate dalle missionarie del centro polacco le intenzioni di preghiere provenienti da tutto il mondo; e ancora una pagina di benessere e un’altra di relax. Particolare attenzione sarà poi data all’interazione con il sito www.kolbemission.org e con i vari social, per tenere uniti i fili della variegata rete comunicativa.

Giovanna Venturi, direttrice generale dell’Istituto, spiega che la rivista vuole essere uno strumento capace di rispondere, con la sua forza di penetrazione, all’invito di papa Francesco di essere una Chiesa “costantemente in uscita” dove “uscire significa andare incontro alle persone, abitare i loro spazi, condividerne la quotidianità”. Questo infatti ha voluto fare sin dai suoi inizi la rivista delle Missionarie dell’Immacolata Padre Kolbe raggiungendo migliaia di famiglie italiane e questo ancora continuerà a fare, spinta dal grande ideale mariano di padre Kolbe. “Uno sguardo positivo sul mondo – conclude la Venturi – che vuole essere il modo con cui guardiamo la vita, ascoltiamo le voci dei nostri fratelli e ci spendiamo per la costruzione della civiltà dell’amore”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione