Dona Adesso

Malawi: la Chiesa in soccorso degli alluvionati

Durante la prima sessione plenaria 2015, i vescovi del Paese hanno discusso su come coordinare gli aiuti. Si è inoltre parlato di nuova evangelizzazione

Temi caldi e di preminente importanza sono quelli affrontati in questi giorni nella prima sessione plenaria 2015 dei vescovi del Malawi. Durante l’assemblea che si conclude oggi a Lilongwe, i presuli hanno discusso della devastante alluvione che ha colpito il Paese, dell’attuazione della 18esima plenaria dell’Amecea (Assemblea delle Conferenze Episcopali dell’Africa Orientale), della situazione sociopolitica del Paese. Si è inoltre parlato della visita “ad Limina” compiuta dal 5 al 12 novembre.

L’emergenza alluvione, che riguarda 200mila persone e ha già causato centinaia di morti, è stata posta in primo piano. I vescovi del Malawi hanno discusso su come coordinare gli aiuti, di cui la Chiesa è stata fin dal primo momento portatrice.

Aiuti materiali e anche spirituali. Altro tema importante è stato infatti la XVIII assemblea dell’Amecea ospitata lo scorso luglio a Lilongwe e dedicata al tema della nuova evangelizzazione attraverso la conversione e la testimonianza della fede cristiana. I vescovi si sono impegnati a impiegare metodi nuovi per assicurare la catechesi dentro e fuori i confini della regione.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione