Dona Adesso

Conferenza Episcopale argentina - Foto © Servizio fotografico - L'Osservatore Romano

L’incontro “fraterno e vivace” del Papa con i vescovi argentini

I vertici della Conferenza Episcopale argentina hanno celebrato stamane, in San Pietro, una Messa di ringraziamento per la canonizzazione del Cura Brochero

La commissione esecutiva della Conferenza Episcopale argentina è stata ricevuta nella mattinata di oggi, lunedì 17 ottobre, in udienza da Papa Francesco nel Palazzo Apostolico vaticano. Erano presenti il presidente della CEA e arcivescovo di Santa Fe, mons. José María Arancedo; il primo vicepresidente e arcivescovo di Buenos Aires, il cardinale Mario Poli, il secondo vicepresidente e arcivescovo di Salta, mons. Mario Cargnello; e il segretario generale, vescovo di Chascomús, mons. Carlos H. Malfa.

L’incontro – informa una nota della Conferenza Episcopale argentina – è durato oltre 40 minuti; durante il colloquio, i vescovi argentini hanno dialogato con il Santo Padre su temi inerenti la vita pastorale della Chiesa argentina e le iniziative portate avanti durante l’Anno Santo della Misericordia e anche di come sia stato vissuto il Giubileo nelle diverse diocesi e comunità.

Nel comunicato, i presuli riferiscono che l’incontro con il Papa è stato caratterizzato da grande fraternità e vivacità e che il Santo Padre li ha accolti con gioia e simpatia. L’udienza si è svolta prima che della celebrazione della Messa di ringraziamento per la canonizzazione del Cura Brochero, presieduta dal cardinale Poli nella Basilica di San Pietro.

E proprio una scultura del Santo sacerdote gaucho è stata donata al Pontefice al termine dell’udienza, durante la quale i vertici della CEA hanno invitato il Papa a visitare il suo Paese natale.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione