Dona Adesso
Children at school

Pixabay CC0

Libertà di scelta educativa. A 50 anni dalla “Gravissimum Educationis”

Convegno a Roma il 28 ottobre promosso dalla “Rivista Lasalliana”

Sono trascorsi 50 anni dalla Dichiarazione conciliare sull’educazione cristiana Gravissimum Educationis, promulgata il 28 ottobre 1965, e la ricorrenza sollecita un forte impegno per tutti gli educatori a rivedere la responsabilità del servizio e della testimonianza nella scuola. Una “buona scuola”, infatti, ha bisogno di docenti bravi, professionalmente preparati e responsabilmente attivi come educatori e di genitori attenti e vigili nell’esercizio di primi educatori. 

La “Rivista lasalliana”, trimestrale di cultura e formazione pedagogica, diretta da fr. Donato Petti ha promosso per il 28 ottobre presso la Casa Generalizia dei Fratelli delle Scuole Cristiane, (in Via Aurelia 476) un convegno di studio sul tema: Libertà di scelta educativa: a 50 anni dal documento “Gravissimum educationis”del Concilio Vaticano II.

Il programma del convegno, che avrà inizio alle ore 16,00, prevede dopo i saluti di Fr. Jorge Gallardo de Alba, Vicario Generale dei Fratelli delle Scuole Cristiane , di Fr. Achille Buccella, visitatore Provincia Italia e del direttore della “Rivista lasalliana”, fr. Donato Petti, la relazione di mons. Nunzio Galantino Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana.

L’attualità della Dichiarazione conciliare risponde all’identità della scuola di ieri, di oggi e di  domani, quale luogo privilegiato di apprendimento e di formazione , dove “attraverso l’acquisizione sistematica e critica della cultura, si promuove la formazione integrale dell’uomo del cittadino”. 

La difesa della “libertà delle scelte educative” di cui la scuola cattolica si fa garante, in questo difficile momento di crisi, che causa la chiusura di tante scuole cattoliche, costituisce un appello per un impegno responsabile ed un reale riconoscimento dei principi della Costituzione. Sono previsti gli interventi del filosofo Dario Antiseri, del     Presidente Nazionale   delle Scuole cattoliche – F.I.D.A.E., don Francesco Macrì e del Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, on. Stefania Giannini. Il direttore de “Il Tempo”, Gian Marco Chiocci, modererà il dibattito.

 

About Giuseppe Adernò

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione