Dona Adesso

Logo IX Giornata Mondiale delle Famiglie

Lettera del Papa. Card. Farrell: “Manifestiamo la bellezza del piano di Dio per la famiglia”

Ogni diocesi e parrocchia in Irlanda sta contribuendo alla preparazione dell’Incontro Mondiale delle Famiglie dell’agosto 2018

“Ci spero, che il Papa verrà a Dublino per celebrare la Messa durante la Giornata Mondiale delle Famiglie”. Così il card. Kevin J. Farrell, prefetto del Pontificio Consiglio per i Laici. “Non solo gli interessa” l’evento, ma il Papa “ha il desiderio di venire”, ha aggiunto Diarmuid Martin, arcivescovo di Dublino.

I due presuli hanno incontrato i cronisti oggi, 30 marzo 2017, presso la Sala Stampa della Santa Sede, in occasione della presentazione della lettera di Papa Francesco agli organizzatori della Giornata Mondiale della Famiglia che si terrà a Dublino dal 21 al 26 Agosto 2018.

Prendendo spunto dal titolo della lettera del Papa – Il Vangelo della Famiglia: gioia per il mondo – il card. Farrell ha detto che il Santo Padre vuole che questo evento sia opportunità di approfondire riflessione e condivisione dei contenuti dell’esortazione post-sinodale Amoris Laetitia.

Inoltre egli ha voluto sottolineare che la preparazione di questo Incontro è importante in quanto coinvolge “ogni diocesi e parrocchia” d’Irlanda, tanta l’attesa anche per la “celebrazione finale”.

Il porporato ha detto che il Papa chiede nella lettera: “Il Vangelo continua ad essere gioia per il mondo?” E ancora: “La famiglia continua ad essere buona notizia per il mondo di oggi?”. La risposta del Papa – prosegue Farrell – è presto detta: “Dal Vangelo la famiglia trae forza e gioia, dalla famiglia evangelizzata il mondo viene a sua volta raggiunto dalla buona notizia dell’amore misericordioso del Padre”.

Ed ha aggiunto che “il Papa ha aperto il suo cuore e ci ha dato il suo sogno da Pastore universale: ‘una Chiesa in uscita, non autoreferenziale, una Chiesa che non passi distante dalle ferite dell’uomo, una Chiesa misericordiosa che annunci il cuore della rivelazione di Dio Amore che è la Misericordia”.

Il Cardinale ha poi posto l’accento sul “ruolo attivo di tutte le comunità ecclesiali e delle responsabilità pastorali”, in modo che ogni esperienza “possa circolare anche attraverso i media” così che “il piano di Dio per la famiglia possa manifestarsi oggi in tutto il mondo”.

Tre gli eventi principali dell’Incontro di Dublino: una conferenza di tre giorni, la riunione delle famiglie e la Messa la sera di sabato 25 agosto.

About Sergio Mora

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione