Dona Adesso

“Le piante nella Bibbia”: 208 pagine per scoprire la botanica biblica

Il volume, edito da Gangemi, è stato presentato il 2 ottobre presso l’Associazione Studio Arti Floreali alla presenza del rabbino Capo di Roma Riccardo DI Segni

Dalla palma, il cedro, il mirto e il salice della “Festa delle Capanne”, alle sette specie della Terra Promessa, fino al polline ritrovato nella Sindone: le piante nelle Sacre Scritture uniscono cristiani ed ebrei, studiosi e cultori della materia. Come è accaduto il 2 ottobre scorso alla presentazione del libro “Le piante nella Bibbia”, edito da Gangemi Editore, alla quale ha presenziato a sopresa anche il rabbino Capo di Roma Riccardo Di Segni.

Insime a lui il biblista don Fabrizio Ficco e gli autori di questo primo volume italiano che approfondisce la botanica biblica: Maria Grilli Caiola, Paolo Maria Guarrera, Alessandro Travaglini. L’evento si è svolto presso l’Associazione Studio Arti Floreali.

Dopo l’introduzione di Leda Violati, presidente dell’Associazione, è intervenuto il dott. Guarrera, etnobotanico del MIBACt, che si è fatto portavoce dei tre autori illustrando il contenuto del libro con esempi e immagini tratte dal testo. Moderatore dell’incontro è stato Daniel Della Seta, giornalista e conduttore radio-televisivo. Durante la serata, poi, un piacevole fuori programma: l’intervento del rabbino Riccardo Di Segni, il quale ha speso commenti e parole positive sulla pubblicazione.

Di 208 pagine, il volume riporta110 schede di piante bibliche con relative figure a colori. Oltre ad esse, sono raccolte anche 170 referenze bibliografiche e sitografiche, tabelle statistiche con la frequenza di citazioni delle piante nei diversi libri biblici, la loro simbologia e i nomi delle principali specie in ebraico, latino, greco ed arabo.  

Il libro era già stato precedentemente presentato al 109° Congresso internazionale della Società Botanica Italiana di Firenze, lo scorso 4 settembre, alla presenza del cardinale Giuseppe Betori. La presentazione di Roma è stata resa ancora più suggestiva dall’allestimento, nel cortile dell’Associazione, di un piccolo giardino con piante bibliche in forma anche arborea, fornite da Eurogarden, tra cui spiccava un bellissimo melograno.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione