Dona Adesso

Le Lettere Credenziali degli Ambasciatori di Thailandia, Norvegia, Nuova Zelanda, Sierra Leone, Guinea, Guinea Bissau, Lussemburgo, Mozambico, Etiopia - Foto © Servizio Fotografico - Vatican Media

Le Lettere Credenziali dell’Ambasciatore del Senegal presso la Santa Sede

S.E. il Signor Martin Pascal Tine

Questa mattina, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza S.E. il Signor Martin Pascal Tine, Ambasciatore del Senegal presso la Santa Sede, in occasione della presentazione delle Lettere Credenziali. Riportiamo di seguito i cenni biografici essenziali del nuovo Ambasciatore:

S.E. il Signor Martin Pascal Tine
Ambasciatore del Senegal presso la Santa Sede

È nato il 25 marzo 1978 a Thiès (Senegal). È sposato e ha tre figli. Si è laureato in diritto pubblico (Université de Cheikh Anta Diop, Dakar), ha ottenuto un Master in Diritto Europeo e Internazionale con Diplomi di specializzazione in studi internazionali di sviluppo, cooperazione e di diritto pubblico (Universités de Toulouse 1 et d’Orleans) e un Dottorato in Diritto Pubblico (Université de Toulouse 1). Ha ricoperto, tra gli altri, i seguenti incarichi: Ricercatore alla Corte Internazionale della Giustizia, l’Aia, Paesi Bassi (luglio – agosto 2005); Maître de Conférences presso la facoltà di Scienze Giuridiche e Politiche, Dip. di Diritto Pubblico, (Université Cheikh Anta Diop), Dakar (dal 2007); Consulente presso la International Foundation for Electoral Systems (IFES), Dakar (ottobre – novembre 2011); Professore invitato per il corso di Diritto Internazionale e della Salute presso l’Université des Sciences Sociales de Toulouse 1, Francia (2014 – 2015); Ambasciatore, Direttore degli Affari Giuridici e Consolari presso il Ministero degli Affari Esteri (dal 2014); Esperto giuridico presso il Millenium Challenge Account (MCA-Sénégal II), Dakar (dal 2017); Formatore (corso di giustizia internazionale e di geopolitica e di diritto internazionale umanitario) presso il Centre des Hautes Etudes de Défense et de Sécurité, Dakar (2018 – 2019). Conosce il francese, l’inglese e il wolof.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione