Dona Adesso

Le “Cellule”: seme per una comunità parrocchiale missionaria

Dal 23 al 25 aprile a Palermo il secondo incontro nazionale per i leader del movimento impegnato nella nuova evangelizzazione

Dal 23 al 25 aprile prossimi si terrà a Palermo il secondo incontro nazionale per i Leader delle Cellule Parrocchiali di Evangelizzazione. Molte le persone attese da tutta Italia che si troveranno in una Diocesi che desidera comunicare la Misericordia di Dio attraverso la sua vocazione missionaria.

Dopo il primo incontro del 2014 che ebbe grande seguito con circa 800 partecipanti, anche quest’anno si vogliono dedicare tre giorni alla formazione dei leader, figura centrale e insostituibile di questa metodologia pastorale, attraverso momenti di preghiera, di condivisione e di studio.

Dal 23 al 25 aprile a Palermo si potranno ascoltare insegnamenti e relazioni volti a formare il leader di cellula attraverso l’Annuncio della bellezza del Vangelo, punto di partenza e di arrivo per chi vuole intraprendere un cammino spirituale serio e costante.

Don Pi.Gi. Perini, fondatore e presidente dell’Organismo, nel pomeriggio del 23 terrà una catechesi sul tema Le cellule, seme per una comunità missionaria, valorizzando il concetto che si può partire in missione anche rimanendo a casa propria, senza dover andare necessariamente lontano, ma semplicemente raccontando a chi abbiamo vicino (il nostro OIKOS), come e quando abbiamo incontrato Gesù e cosa da qual giorno è cambiato nella nostra vita.

Nello stesso pomeriggio, Paola Marangione, di Milano farà memoria del cammino fatto insieme nei 30 anni di vita delle cellule, mentre Enrico Massari, Responsabile di quelle italiane, svilupperà il tema Il leader ascolta la Parola di Dio.

Il giorno dopo, domenica 24 in mattinata, sarà la volta di don Paolo Fenech, sacerdote di Malta e vicepresidente dell’Organismo, che parlerà di come Dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce, sottolineando che una volta che abbiamo seminato sarà Dio a custodire quel seme, insieme allo Spirito Santo e alla nostra preghiera, a farlo germogliare e crescere con la sua cura.

Seguirà don Samuele Biondini di Città di Castello con un intervento dal titolo Come ho fatto io, così fate anche voi, relazione che conferma quanto il leader sia una figura al servizio dei fratelli e della comunità. Un leader servitore, infatti, è ciò di cui ha bisogno la cellula per crescere in umiltà e disponibilità.

Nel pomeriggio, i leader saranno invitati a riflettere su due temi molto significativi: La Parrocchia, comunità che accoglie (riflessione guidata da don Narciso Danieli di Mestre) e La Parrocchia comunità che attira, (Padre Salvatore Orofino di Palermo).

Si chiude il 25 aprile in mattinata con don Valentino Iezzi di Pescara, che concluderà l’incontro con un intervento dal titolo Per una comunità parrocchiale missionaria, confermando quanto la parrocchia possa diventare “chiesa in uscita”. Anche Papa Francesco ha molto a cuore questo concetto, tanto da dedicargli l’intero primo capitolo della sua Esortazione Apostolica Evangelii gaudium.

Ogni giorno i leader vivranno significativi momenti di preghiera comunitaria e di incontro personale con Gesù, che culminerà nella partecipazione quotidiana alla Santa Messa, cuore del cattolicesimo a cui attingere Parola e Cibo necessari per la sopravvivenza personale e comunitaria.

Vi incoraggio a fare dell’Eucaristia il cuore della vostra missione di evangelizzazione”, così si esprimeva Papa Francesco nel suo discorso rivolto alle cellule, tenuto nella sala Paolo VI il 5 settembre 2015, come a sottolineare di tenere fissi gli occhi sul Pane vivo e vero, senza il quale nulla è possibile.

***

Per ulteriori informazioni: www.cellule-evangelizzazione.org

 

 

 

 

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione