Dona Adesso

Le “cartoline dal paradiso” di Pippo Corigliano

Esce un libro che aiuta il lettore “a vedere le cose con ottimismo e la certezza della vittoria finale del bene”

Le pagine dei giornali sono piene di notizie tetre. Si litiga nelle famiglie, ci si uccide addirittura e senza troppi scrupoli; c’è rissa nei condomini, per la fila in posta e al botteghino del cinema, quando sarebbe conveniente e possibile rilassarsi. L’Italia è invasa dalla nebbia della crisi più fitta di quella che ammorba gli autunni padani e tutto il mondo sembra un unico focolaio di guerra e di violenza…

Eppure c’è, ancora, chi sorride, chi di fronte a questi fatti di oggi così drammatici trova spunto per avere fiducia nella vita e nell’uomo. Ci sono poche persone così, portatrici di un punto di vista altro e di una speranza che innegabilmente viene da oltre loro stesse, nella comprensione di uno sguardo – e di un amore persino – più ampio, in grado di abbracciare per intero i luoghi e il tempo della storia.

Per la giornalista e scrittrice Costanza Miriano un “tipo” così è Pippo Corigliano, come lo incontriamo in Cartoline dal Paradiso. La speranza oltre la crisi (Edizioni Ares, euro 13), pillole di saggezza distribuite in 208 pagine da somministrare una, due volte al giorno per aiutarci a vedere le cose con ottimismo e la certezza della vittoria finale del bene che abita il cuore dell’Autore. Il volume esce in collaborazione con il settimanale Tempi.

Così Costanza Miriano nella sua prefazione al testo: “Pippo non è una persona come tutti gli altri, lui vive con i piedi per terra ma lo sguardo fisso verso il Cielo. D’altra parte lui lo ha detto: anche lui, come san Filippo Neri, ‘preferisce il Paradiso’. A me succede di arrabbiarmi se le cose vanno storte, se qualcuno mi fa una prepotenza, se subisco un’ingiustizia. A Pippo no. Lui trova sempre qualcosa di cui gioire in tutto ciò che accade!”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione