Dona Adesso
White roses

Pixabay - CC0

Le 12 rose bianche di Francesco per Miriam Woldu, l’impiegata vaticana trovata morta

Il Papa ha pregato 20 minuti nella chiesa di S. Stefano degli Abissini prima delle esequie della giovane eritrea, impiegata a Santa Marta

Si è presentato con un mazzo di 12 rose bianche, Francesco, ai funerali di Miriam Woldu, receptionist di origine eritrea della Casa Santa Marta, trovata morta nei giorni scorsi nella sua casa alla periferia di Roma. “Questa mattina, nella chiesa di Santo Stefano degli Abissini, alle 10, ha avuto luogo la celebrazione delle esequie della signore Miriam Woldu”, ha riferito ai giornalisti il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi.

Prima della celebrazione, ha spiegato, “il Santo Padre si è recato nella chiesa per sostare in preghiera di suffragio della defunta, dimostrando il suo affetto e il suo rispetto per questa cara collaboratrice della Casa Santa Marta. Il Papa è rimasto in preghiera silenziosa per circa 20 minuti e ha deposto un mazzo di 12 rose bianche”.

La donna, 34 anni, separata dal marito, era incinta al settimo mese al momento del decesso, scoperto venerdì sera nel suo appartamento nella zona Pisana ma avvenuto alcuni giorni prima senza che nessuno se ne accorgesse o la soccorresse. Malata di diabete, secondo i risultati dell’autopsia. la donna sarebbe morta per ragioni naturali. Padre Lombardi conferma: “Non abbiamo motivo di pensare diversamente”.

In settimana, diverse ipotesi si erano avvicendate sul caso (anche quella di omicidio) e le indagini della Procura si sono ristrette prima sul marito della donna e poi sul giovane nuovo fidanzato, un funzionario vaticano, che stando alle prime dichiarazioni non avrebbe potuta soccorrerla in quanto fuori Roma per lavoro.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione