Dona Adesso
Candidati sindaco Latina - ZENIT

Candidati sindaco Latina - ZENIT

Latina. Famiglia e gender protagonisti della campagna elettorale

Sei candidati sindaco della città pontina hanno sottoscritto un documento a favore di vita, famiglia e della libertà educativa dei genitori

Ieri, sabato 21 maggio, presso il circolo cittadino di Latina si è svolto un incontro a porte chiuse con i candidati Sindaco. In un clima di rispetto e cordialità reciproca si sono affrontate varie tematiche riguardanti la famiglia e la difesa della vita. Sono intervenuti Alessandro Calvi, Davide Lemma, Giovanni Chiarato, Nicola Calandrini, Orlando Angelo Tripodi, Salvatore De Monaco. Non erano presenti Damiano Coletta per improrogabili impegni lavorativi, Marco Savastano e Danilo Calvani per impegni di partito – i quali hanno già dato disponibilità per un successivo incontro -, Enrico Forte e Marilena Sovrani per motivazioni non rese note.

L’incontro è nato da un’esigenza territoriale da parte di alcune associazioni che operano nel sociale. Tale iniziativa ha preso spunto dall’attività svolta a livello nazionale dal Comitato Difendiamo i Nostri Figli, ideatore dei Family Day di Roma nel giugno (Piazza San Giovanni) e nel gennaio (Circo Massimo) scorsi. Tali associazioni hanno chiesto supporto al direttivo nazionale del DNF. Su delega del presidente Massimo Gandolfini, è intervenuto dunque Emmanuele Di Leo, membro del direttivo nazionale.

Dopo più riunioni operative con alcune associazioni operanti nella città, il gruppo ha oggi presentato una “fotografia” della situazione attuale sul territorio in merito alle tematiche di famiglia, educazione e vita.

La famiglia da sempre riconosciuta come cellula fondante della società, in questi anni sta subendo una grave crisi economica e di valori. Per sopperire a tali mancanze è stato chiesto ai candidati sindaco, di favorire e promuovere la famiglia quale società naturale fondata sul matrimonio tra uomo e donna così come riportato dall’art. 29 della Costituzione italiana. In particolare si sono richiesti più interventi per incentivare la formazione di nuove famiglie e la piena realizzazione della paternità e della maternità, con particolare riguardo alle famiglie numerose (Art. 31 Costituzione italiana). A tal scopo è stato chiesto di istituire un apposito Assessorato tecnico per le politiche familiari e sociali con cui promuovere iniziative di sostegno, non solo economiche, per favorire la nascita dei bambini.

Inoltre è stato fatto presente ai candidati sindaco che le famiglie sono messe in discussione da ideologie atte a scardinare i valori appartenuti da sempre alla nostra cultura. Altro obiettivo delle associazioni è quello di garantire ai bambini il diritto di avere una mamma e un papà e di garantire altresì ai genitori il diritto prioritario di educare i propri figli, come sancito dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (art. 26, c.3).

Per questo è stato chiesto ai candidati sindaco per quanto riguarda corsi, progetti ed ogni altra attività svolta nelle scuole sui temi della sessualità e dell’affettività di vigilare affinché i genitori siano preventivamente informati e liberamente possano scegliere se far partecipare o meno i propri figli. In merito a questo ultimo punto è stata segnalata la preoccupazione dell’adesione della precedente amministrazione comunale, al programma della RE.A.DY (Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni)

Le tematiche inerenti la tutela del valore della vita sono state argomentate dal Centro di Aiuto alla Vita “Emmanuele” ONLUS, che nei suoi venti anni di attività a sostegno delle mamme, nella provincia di Latina, ha contribuito alla nascita di 884 bambini. Nell’anno 2015 ha assistito 23 gestanti e 64 donne nel post-parto. Nel colloquio è stato chiesto ai candidati sindaco di impegnarsi pubblicamente a favorire iniziative a tutela del valore della vita dal concepimento alla morte naturale; potenziare i rapporti con i Servizi Sociali, favorendo progettualità sul territorio in difesa di tali valori e a promuovere e sensibilizzare l’accesso delle associazioni atte a tali servizi da parte delle utenze che si rivolgono al Comune.

Prendiamo atto con soddisfazione che tutti i candidati sindaco presenti sono stati molto attenti ed interessati all’esposizione dei vari argomenti e si sono resi immediatamente disponibili a sostenere tali richieste, riassunte in un documento finale a cui liberamente i sei candidati sindaco presenti hanno deciso di impegnarsi apponendo la propria firma.

Le associazioni ed il Comitato Difendiamo i Nostri Figli ringraziano tutti i candidati sindaco intervenuti per il positivo dialogo instauratosi che ha posto le basi per collaborazioni future fra istituzioni ed associazionismo, al fine comune di migliorare la vita della nostra società con particolare riguardo ai più deboli.

Le associazioni organizzatrici dell’evento sono disponibili ad incontrare tutti i candidati che per varie ragioni non sono potuti essere presenti oggi. Con l’occasione si comunica anche che il predetto documento di impegno è aperto alla firma di tutti i candidati consiglieri comunali che liberamente ne condividono i punti descritti. Coloro che volessero aderire possono inviare una richiesta via email all’indirizzo latina@lamanifpourtous.it.

***

ASSOCIAZIONI CHE HANNO ORGANIZZATO L’EVENTO O CHE VI HANNO ADERITO: Comitato Difendiamo i Nostri Figli, Generazione Famiglia la Manif Pour Tous, “Non si tocca la Famiglia”, Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti di Latina (UCID), Centro Aiuto alla Vita di Latina, Associazione Italiana Genitori di Latina (AGE).

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione