Dona Adesso

(c) Servizio Fotografico L'Osservatore Romano

L’arrivo di Papa Francesco a Yangon

Viaggio in Myanmar dal 27 al 30 novembre 2017

Alle 13.20 locali (7.50 ora di Roma) il 27 novembre 2017, l’aereo con a bordo Papa Francesco è atterrato all’Aeroporto Internazionale di Yangon. Al suo arrivo il Santo Padre è stato salutato con un’accoglienza ufficiale, fra i presenti un Ministro Delegato del Presidente della Repubblica, i Vescovi del Myanmar e un centinaio di bambini in abito tradizionale.

Dall’aeroporto il Santo Padre si è trasferito in auto all’Arcivescovado di Yangon dove il Pontefice alloggerà nella residenza del arcivescovo Charles Maung Bo.

Papa Francesco è il primo pontefice a visitare il Myanmar. Mentre il Bangladesh, la prossima tappa dell’itineriario del Pontefice, è stato già meta di un viaggio papale, nel 1986, quando vi si recò Giovanni Paolo II.

Il Myanmar confina con Bangladesh, India, Cina, Laos e Thailandia. Il paese è multi-religioso, l’89 per cento della popolazione è buddhista, mentre il 4 per cento è cristiano, composti da circa tre quarti da membri della Myanmar Baptist Convention e per un quarto da cattolici. Infine, residua un 4 per cento di musulmani.

Papa Francesco rimarrà fino al 30 novembre in Myanmar per proseguire il suo viaggio in Bangladesh.

About Staff Reporter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Etiam vitae libero quis nunc porta viverra. Suspendisse ultricies, metus vel condimentum viverra, augue nisi aliquam mi, cursus posuere velit lacus eu metus. Phasellus elementum eros viverra dignissim interdum. Praesent sed consectetur nulla. Suspendisse eget bibendum purus. Sed ut dui a tortor ullamcorper condimentum at nec nibh. Pellentesque suscipit vulputate faucibus.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione