Dona Adesso
Pope Francis receives the Slovakian bishops as part of their ad limina visit to Rome

PHOTO.VA

“La Slovacchia mantenga la sua identità culturale legata alla tradizione cattolica”

In occasione della loro visita ad limina, papa Francesco esorta i vescovi del paese slavo ad essere aperti verso gli immigrati e i rom e a impegnarsi per la famiglia

La sfida della globalizzazione porta talora “minacce per le nazioni meno numerose” ma, al tempo stesso, “nuove opportunità”. Lo ha affermato papa Francesco nel messaggio consegnato oggi ai vescovi della Slovacchia, ricevuti oggi in udienza, in occasione della loro visita ad limina apostolorum in Vaticano.

Tra le opportunità, il Santo Padre ha indicato “il fenomeno delle migrazioni, che richiede di essere compreso e affrontato con sensibilità e senso di giustizia”. Di fronte ad esso, “la Chiesa è chiamata a proclamare e testimoniare l’accoglienza del migrante in spirito di carità e di rispetto della dignità della persona umana, nel contesto di una necessaria osservanza della legalità”, ha sottolineato.

Se manterrà “la sua identità culturale e il patrimonio di valori etici e spirituali, fortemente legato alla sua tradizione cattolica”, il popolo slovacco “potrà aprirsi senza timori al confronto nel più ampio orizzonte continentale e mondiale, contribuendo ad un sincero e fruttuoso dialogo, anche su tematiche di vitale importanza quali la dignità della vita umana e la funzione essenziale della famiglia”, ha auspicato il Pontefice.

Francesco si è soffermato nuovamente sulla necessità di un’evangelizzazione dal “linguaggio nuovo”, che “renda più comprensibile il messaggio di Cristo”. Inoltre, ha aggiunto, la Chiesa deve infondere “speranza”, affinché tutti i cambiamenti attuali si trasformino in un “rinnovato incontro con Cristo”, che spinga il popolo slovacco ad un “autentico progresso”.

È giunta quindi dal Santo Padre un’esortazione ai laici, perché animino le “realtà temporali” con “fermenti evangelici”, operando anche “all’interno dei processi politici volti al bene comune”, nonché affermando il proprio “ruolo nella vita delle comunità ecclesiali”, anche elaborando e realizzando “progetti pastorali”.

Apprezzamento è stato espresso da Bergoglio all’episcopato slovacco per l’impegno a favore della “famiglia, che affronta tante difficoltà e che è sottoposta a tante insidie”.

A tal proposito il Pontefice ha chiesto ai presuli di portare avanti una “pastorale familiare integrale a livello diocesano e nazionale, che includa un adeguato accompagnamento delle famiglie, anche di quelle non complete, soprattutto se vi sono dei figli”.

Fondamentale è anche “valorizzare i giovani, speranza della Chiesa e della società”, poiché in essi “pulsa un forte desiderio di servizio al prossimo e di solidarietà”, nonostante “le tante lusinghe che invitano all’edonismo, alla mediocrità e al successo immediato”.

Per i sacerdoti slovacchi, il Papa ha raccomandato una “preparazione intellettuale e dottrinale” mai disgiunta dalla “testimonianza di una vita esemplare”, in “stretta comunione con i Vescovi”, i quali dovranno mostrare nei loro confronti “fiducia” ed “attenzione per le difficoltà che tante volte li affliggono”.

Una menzione particolare è stata riservata da Francesco alla “pastorale dei Rom”, attraverso la quale, la Chiesa slovacca è chiamata ad avvicinarsi a queste comunità che “purtroppo, continuano a vivere in una certa separazione sociale”.

Il messaggio del Papa ai vescovi slovacchi si conclude con un “ringraziamento ai sacerdoti e alle comunità religiose maschili e femminili, che con tanta generosità si adoperano per annunciare e testimoniare il Vangelo, come pure ai catechisti e agli altri collaboratori nell’opera di evangelizzazione” ed infine “alle persone e alle istituzioni dedite alla carità e alla solidarietà con i più bisognosi”.

About Luca Marcolivio

Roma, Italia Laurea in Scienze Politiche. Diploma di Specializzazione in Giornalismo. La Provincia Pavese. Radiocor - Il Sole 24 Ore. Il Giornale di Ostia. Ostia Oggi. Ostia Città (direttore). Eur Oggi. Messa e Meditazione. Sacerdos. Destra Italiana. Corrispondenza Romana. Radici Cristiane. Agenzia Sanitaria Italiana. L'Ottimista (direttore). Santini da Collezione (Hachette). I Santini della Madonna di Lourdes (McKay). Contro Garibaldi. Quello che a scuola non vi hanno raccontato (Vallecchi).

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione