Dona Adesso

La “Notte Bianca” di un Liceo Classico di Roma

Il 16 gennaio, porte aperte a genitori e cittadini

Venerdì sera 16 gennaio (dalle 18.00 alle 22.00) si è svolta in molti Licei Classici d’Italia la “Notte Bianca”, evento durante il quale ognuna delle scuole aderenti, ha organizzato una molteplicità di incontri, reading letterari, mostre, rappresentazioni teatrali, concerti realizzati da studenti e professori, con l’obiettivo di valorizzare tra i tanti aspetti, la creatività legata agli studi classici, come patrimonio da non disperdere.

In questi mesi, più volte si è approfondito il tema della formazione liceale classica, addirittura con un “Processo pubblico” svolto a Torino a metà novembre 2014, al quale hanno partecipato il Pubblico Ministero Armando Spataro, l’economista Andrea Ichino e lo scrittore Umberto Eco, oppure tramite la presentazione di una ricerca svolta dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea in collaborazione con la fondazione David Hume (1).

Chi scrive è stato ospite di uno dei Licei di Roma che hanno aderito all’iniziativa ed ha assistito ad un reading dal titolo “Sul volto della Luna”: cinque studenti (quattro ragazze ed un ragazzo) si sono alternati, presentando e leggendo opere di Plutarco, Ariosto, Leopardi e Pirandello avendo alle spalle, sulla lavagna, la famosa immagine della Luna con il proiettile nell’occhio tratta dal film di George Méliès (2). 

Poi, non poteva non esserci lo stand del giornale liceale, che metteva insieme la tradizionale formula cartacea, unita alla possibilità di sfogliare anche molti numeri arretrati ed il moderno sito internet, frutto, quest’ultimo, della passione di ragazzi che hanno la capacità di valorizzare tecnologia e divulgazione, dedicandovi del tempo anche oltre il consueto orario di studio e di lezione.  

Molti i partecipanti, oltre agli studenti, con punti ristoro dislocati ai vari piani ed il desk delle informazioni all’ingresso dove, a conclusione, si poteva lasciare anche un commento su quanto visto.

In queste settimane, tanti genitori si troveranno di fronte alla scelta su quale indirizzo di scuola Secondaria superiore far intraprendere ai propri figli. La dedizione dei ragazzi che hanno organizzato questa notte bianca, è degna di essere apprezzata e incoraggiata e può essere un esempio.

*

NOTE

1) Tra i dati, presentati su “La Stampa” del 15 novembre si segnalano, per i diplomati al liceo classico nel 2013: Il 94% non è stato mai bocciato (85% totale diplomati); Il 70% sono femmine (51% totale diplomati); il 23% ha un voto di diploma superiore al 90 (14% totale diplomati).

2) In questo Liceo sono stati circa quaranta gli eventi presentati spaziando dalla più tradizionale cultura greca e latina (Medea, Antigone, Edipo Re e poi Catullo, Apuleio), alla letteratura (da Virgilio, a Dante per poi passare a Shakespeare, Manzoni, Joyce), alla narrazione dei progetti internazionali, miscelati con l’uso di meno convenzionali forme comunicazionali per un Liceo come le interviste radio ai partecipanti alla serata.  

About Antonio D'Angiò

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione