Dona Adesso

La madonnina di Lourdes giunge a Pescara

Al via lunedì la peregrinatio Mariae promossa dall’Unitalsi

Dal 18 al 24 maggio 2015 si terrà a Pescara un pellegrinaggio speciale nei luoghi simbolo della sofferenza, del disagio e dell’accoglienza della città. L’iniziativa è promossa dalla sottosezione Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) del capoluogo abruzzese.

La statua della Madonna di Lourdes, infatti, visiterà idealmente il 18 maggio la residenza INPDAP, l’istituto delle Suore Francescane di Gesù Bambino e l’istituto Comprensivo 6; il 19 maggio l’ospedale civile Spirito Santo; il 20 maggio la Fondazione Fraternità Magistrale e il Centro Nazareth; il 21 maggio il centro Don Orione; il 22 maggio la parrocchia B.V Maria del Rosario; il 23 maggio la cittadella dell’accoglienza della Caritas e la casa circondariale San Donato dove alle ore 10,30 celebrerà la messa l’Arcivescovo di Pescara-Penne, Mons. Tommaso Valentinetti; il 24 maggio il pellegrinaggio terminerà presso il santuario del Cuore Immacolato.

“Abbiamo voluto anticipare idealmente – spiega Federica Bucci, presidente della sottosezione Unitalsi di Pescara – il Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco. In tale contesto sono state scelte quelle che sono considerate le periferie delle nostre comunità per rimetterle al centro della nostra azione”.

 “La nostra associazione – aggiunge Bucci – da oltre 111 anni è accanto a chi soffre e si trova in difficoltà non solo sui treni per Lourdes, ma anche sul territorio per essere veri agenti della speranza. Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare questo pellegrinaggio speciale della Madonnina di Lourdes nei luoghi simbolo della sofferenza, del disagio e accoglienza di Pescara”.

Dal 18 al 24 maggio 2015 si terrà a Pescara un pellegrinaggio speciale nei luoghi simbolo della sofferenza, del disagio e dell’accoglienza della città. L’iniziativa è promossa dalla sottosezione Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) del capoluogo abruzzese.

La statua della Madonna di Lourdes, infatti, visiterà idealmente il 18 maggio la residenza INPDAP, l’istituto delle Suore Francescane di Gesù Bambino e l’istituto Comprensivo 6; il 19 maggio l’ospedale civile Spirito Santo; il 20 maggio la Fondazione Fraternità Magistrale e il Centro Nazareth; il 21 maggio il centro Don Orione; il 22 maggio la parrocchia B.V Maria del Rosario; il 23 maggio la cittadella dell’accoglienza della Caritas e la casa circondariale San Donato dove alle ore 10,30 celebrerà la messa l’Arcivescovo di Pescara-Penne, Mons. Tommaso Valentinetti; il 24 maggio il pellegrinaggio terminerà presso il santuario del Cuore Immacolato.

“Abbiamo voluto anticipare idealmente – spiega Federica Bucci, presidente della sottosezione Unitalsi di Pescara – il Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco. In tale contesto sono state scelte quelle che sono considerate le periferie delle nostre comunità per rimetterle al centro della nostra azione”.

 “La nostra associazione – aggiunge Bucci – da oltre 111 anni è accanto a chi soffre e si trova in difficoltà non solo sui treni per Lourdes, ma anche sul territorio per essere veri agenti della speranza. Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare questo pellegrinaggio speciale della Madonnina di Lourdes nei luoghi simbolo della sofferenza, del disagio e accoglienza di Pescara”.

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione