Dona Adesso

“La lettura ideologica del ‘genere’ è una vera dittatura”

Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della CEI, esprime l’indignazione dei vescovi italiani per programmi che insegnano una ideologia dittatoriale

La citazione di Galantino parte della prolusione tenuta dal cardinale Angelo Bagnasco lunedì 24 marzo, e riflette bene il sentimento dei vescovi italiani. Il Segretario CEI ha spiegato quanto la Conferenza Episcopale si sia allarma per l’iniziativa dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) in merito alla produzione e distribuzione nelle scuole di opuscoli in cui si discriminano le famiglie e la religione.

Il presule ha fatto riferimento a tre opuscoli – destinati rispettivamente alla scuola primaria, alla scuola secondaria di primo grado e a quella di secondo grado – intitolati “Educare alla diversità a scuola e recanti Linee-guida per un insegnamento più accogliente e rispettoso delle differenze”.

Monsignor Galantino ha raccontato che “il confronto all’interno del Consiglio Permanente ha messo in risalto la preoccupazione dei Vescovi per forzature che rischiano di colpire pesantemente la famiglia, di associare in maniera indebita religione e omofobia, di presentare come pacifico l’assunto circa l’indifferenza della diversità sessuale dei genitori per la crescita del figlio e di spingere verso il matrimonio tra soggetti dello stesso sesso”.

“Non capisco – ha aggiunto – perché per invitare un vescovo in una scuola o per organizzare una gita scolastica c’è bisogno del parere del consiglio scolastico ed invece per diffondere opuscoli ambigui e far entrare persone che insegnano l’ideologia del ‘genere’, tutto fila liscio”.

Il vescovo di Cassano all’Ionio ha inoltre affermato di aver guardato con interesse al documento che parlava di lotta contro il bullismo e la discriminazione: “Sono rimasto sgomento – ha aggiunto – quando ho letto che gli opuscoli alimentavano la discriminazione contro la religione e contro le famiglie. E’ una vicenda grave scoprire che il Ministero della Pubblica Istruzione non era al corrente né dei contenuti né tantomeno del programma per le scuole”. “Ed è ancora più grave – ha detto il vescovo – scoprire che le famiglie non sono state informate né interpellate per discutere l’eventualità di tale programma scolastico”.

“Qui non si tratta di Chiesa o di Stato: il diritto primario all’educazione dei ragazzi spetta alle famiglie, ed in questo caso non sono state neanche consultate”, ha sottolineato Galantino. E ha annunciato che sarà papa Francesco ad aprire l’Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) che si svolgerà a Roma il prossimo maggio.

L’invito è stato proposto dal cardinale presidente Angelo Bagnasco, ed il Papa lo ha accolto con entusiasmo. Il presule ha raccontato anche di essere stato ricevuto ieri dal Pontefice, insieme a Bagnasco. Al centro dei colloqui con il Pontefice ci sono stati i temi discussi dal Consiglio Permanente.

Il Papa, ha riferito il Segretario CEI, ha molto insistito sulla necessità che “tutto ciò che la Chiesa fa e dice abbia un impatto immediato sulla gente”. Monsignor Galantino ha tradotto questo invito spiegando che a volte “essere solo ‘ortodossi’ è comodo, mentre è molto più importante essere coraggiosi e coerenti con la testimonianza del Vangelo”.

Papa Francesco ha quindi esortato i vescovi italiani ad “essere vicini alle persone, a parlare in modo tale che ci capiscano, che la gente si renda conto che il Vangelo non è un’esercitazione ideologica, ma una proposta per rendere più bella la vita di ogni giorno. È dal Vangelo che vanno tratte certe risposte e lo stile con cui accostarsi alla realtà”.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione